11 Settembre 2001

EURO-STRESS: GIA? INIZIATE LE TRUFFE !!

    FANTOMATICI FUNZIONARI DELLE POSTE E DELLE BANCHE E PSEUDO ISPETTORI INPS A SPASSO PER L?ITALIA A TRUFFARE GLI ANZIANI VADEMECUM DEL CODACONS PER EVITARE FREGATURE






    Mancano 4 mesi all?entrata in vigore della moneta unica, e già sono partite le ?euro-truffe?, a danno dei soggetti più vulnerabili, cioè gli anziani. E così si legge della signora di Roma che ha consegnato tutti i suoi risparmi (circa £20.000.000) ad una coppia di astuti furfanti che si sono spacciati per funzionari di banca inviati a cambiare le lire in euro; dell?anziana di Livorno che, credendo di avere a che fare con funzionari delle Poste, ha consegnato il proprio denaro in cambio di una busta piena di fogli bianchi; di fantomatici ispettori dell?INPS che chiedevano di verificare il corretto valore della pensione in euro, ecc.

    Insomma, l?euro-sciacallaggio è già entrato in azione! E mira proprio a raggirare chi, da questa situazione di cambiamento, sarà maggiormente danneggiato: gli anziani.
    La campagna di informazione sull?euro è del tutto insufficiente ed insoddisfacente e, del fatto che stia facendo acqua da tutte le parti, se ne sono accorti in molti. A cominciare dai disonesti.

    Il CODACONS ha stilato quindi alcuni consigli per non farsi fregare, diretti ai meno giovani e non solo.



    1) L?Euro entrerà in vigore il 1° gennaio 2002. A partire da questa data le Banche e le Poste cambieranno gratuitamente le lire in euro. Denunciate chiunque vi propone il cambio prima di questa data;


    2) Dal 1° marzo 2002 la lira non potrà più circolare. Tuttavia potrete cambiare le vostre lire per altri 10 anni presso la Banca d?Italia;


    3) Potrete acquistare i primi euro presso le banche a partire dal 15 dicembre 2001, ma potrete spenderli solo a partire dal 1° gennaio 2002;


    4) Denunciate chiunque vi proponga cambi convenienti;


    5) Le condizioni stipulate per i conti correnti bancari e postali, le bollette, i mutui, le assicurazioni, ecc. non subiranno alcuna mutazione con l?entrata in vigore dell?euro;


    6) Cominciate fin d?ora a familiarizzare con la nuova moneta, utilizzando calcolatrici ed euroconvertitori, e recatevi presso centri ed associazioni riconosciute per ottenere aiuto e per discutere, assieme ad altri anziani, sulla nuova moneta;


    7) Non fate entrare in casa finti funzionari delle Poste o delle banche che vogliono conoscere le coordinate dei vostri conti correnti;


    8) Non fate entrare finti funzionari dell?Inps che vogliono controllare l?importo in euro della vostra pensione;


    9) In questi ultimi mesi fate attenzione alle banconote false, poiché verranno messe tutte in circolazione.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox