7 Dicembre 2001

Euro: il changeover ci ruberà 55 minuti al giorno

Associazioni di consumatori, istituzioni, enti pubblici e privati, società di rilevazione e molti altri soggetti da qualche tempo diffondono notizie, rassicurazioni e allarmi circa gli effetti dell?introduzione dell?euro nel nostro paese. Nessuno però finora si era preso la briga di calcolare in termini temporali gli effetti della moneta unica sugli italiani.

A questa mancanza ha provveduto il Codacons, la più nota associazione di consumatori del panorama italiano. Un?attenta e dettagliata indagine del Codacons ha infatti stimato in 55 minuti il tempo che ogni giorno i cittadini dedicheranno alla nuova moneta a partire dall?1 gennaio 2002. E non saranno certo minuti di relax. Ma andiamo con ordine.

L?associazione ha immaginato le operazioni che il maggior numero possibile di cittadini italiani compiono nell?arco di una giornata. E allora eccoci dentro un bar a compiere il primo pagamento, quello per il caffè. Il Codacons ha previsto che per calcolare esattamente l?importo del caffè (o del cappuccino) in euro e controllare l?esatto resto dato dal cassiere ci vorranno almeno 5 minuti. E dopo la colazione si va dal giornalaio: altri 5 minuti per calcolare prezzi e resti. Terza tappa: il pranzo. Qui la situazione si fa più difficile; dobbiamo controllare l?esatta corrispondenza tra la quantità di prosciutto inserita nel panino e il prezzo pagato. Ci vorranno almeno 10 minuti, semprechè non si litighi col salumiere che arrotonda il prezzo per eccesso. Ma il peggio arriva al supermercato: tra vecchiette che non riescono a calcolare il prezzo in euro e cassiere in tilt con i resti in centesimi, la fila alla cassa durerà almeno 30 minuti! Ultima tappa virtuale: il benzinaio. Altri minuti per calcolare il corrispettivo di benzina in euro e trovare nelle tasche dei pantaloni i relativi centesimi da pagare.

Il Codacons ha poi previsto che, a causa della disinformazione attuale in materia di moneta unica ma soprattutto a causa della confusione e del caos che si creerà a partire dall?1 gennaio, gli italiani impiegheranno almeno 5 mesi per abituarsi all?euro.

L?appuntamento con la normalità è quindi rimandato a maggio!!

    Aree Tematiche:
  • EURO
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox