13 agosto 2018

«Esposto sul caso dei malati rimandati a casa»

«Dopo i fatti occorsi venerdì scorso al Garibaldi Nesima di Catania, che a causa dell’ improvvisa assenza del farmacista del Day Hospital oncologico ha comportato l’ impossibilità per decine di malati oncologici di accedere alle cure farmacologiche mensili annunciamo il deposito di un esposto alla Procura della Repubblica di Catania per il reato di interruzione di pubblico servizio». Lo scrive in una nota il Codacons. «Ci chiediamo – afferma l’ Avv. Carmelo Sardella, Dirigente dell’ Ufficio Legale dell’ associazione consumatori, come sia possibile lasciare scoperto il servizio di farmacia di un reparto così delicato come quello di oncologia. A tutela dei numerosi pazienti oncologici che venerdì, dopo aver atteso per diverse ore il turno, sono stati rimandati a casa senza cure, chiediamo alla Procura della repubblica di accertare le responsabilità per il grave disservizio occorso a scapito di persone sofferenti».«Il Codacons , inoltre, – conclude la nota – chiede l’ intervento dell’ assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza e del Ministro della salute Giulia Grillo».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this