20 Dicembre 2019

Esposto in Procura dopo il sequestro dei petardi

 

Esposto in Procura dopo il sequestro dei petardi illegali a Seregno . L’ iniziativa è del Codacons, il Coordinamento di associazioni per la tutela dell’ ambiente e dei diritti di utenti e consumatori. Petardi, esposto in Procura Esposto in Procura del Codacons dopo il sequestro dei grossi petardi illegali in via Solferino a Seregno. Lo ha presentato il Coordinamento di associazioni per la tutela dell’ ambiente e dei diritti di utenti e consumatori, a seguito dell’ operazione dei Carabinieri che hanno scoperto in un’ auto 48 grossi petardi, per un peso di cinque chilogrammi di esplosivo. Denunciato un 32enne di Cambiago. Il presidente del Codacons “È necessario tutelare l’ incolumità dei cittadini e degli animali domestici – commenta il presidente del Codacons, Marco Donzelli, in una nota – Secondo recenti studi, i fuochi d’ artificio sono molto pericolosi e dannosi non solo per uomini e animali ma anche per l’ ambiente”. I pericoli delle polveri sottili Il presidente del Coordinamento aggiunge che “le polveri sottili fini emesse dagli spettacoli pirotecnici possono peggiorare malattie esistenti e provocarne delle nuove. Per queste ragioni la nostra associazione presenta un esposto alla Procura della Repubblica”. Leggi anche: La società Bea vuole comprare Gelsia Ambiente L’ attività dei Carabinieri In questi giorni che precedono il Natale e, soprattutto, il Capodanno s’ intensifica l’ attività dei Carabinieri e delle forze dell’ ordine per il contrasto alla fabbricazione e all’ impiego di materiale pirotecnico irregolare, che può rappresentare un grosso pericolo per gli utenti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox