fbpx
10 Luglio 2012

Esposto Codacons «I diesel uccidono Sequestrateli tutti»

Esposto Codacons «I diesel uccidono Sequestrateli tutti»

MILANO Il Codacons ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Milano per chiedere il sequestro di tutti i veicoli diesel esistenti sul territorio della città e della provincia. Una decisione adottata, spiega l’ associazione, sulla base delle considerazioni del 12 giugno scorso dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), secondo la quale i gas di scappamento dei motori diesel sono “cancerogeni certi” per gli esseri umani e l’ esposizione a tali gas è associata a un «rischio accresciuto di tumore al polmone». «Accertare il pericolo» Così si legge nell’ esposto già depositato: «Si chiede, inoltre, che l’ Illustrissimo Procuratore della Repubblica adito voglia accertare il pericolo che la libera disponibilità dei veicoli diesel possa aggravare o protrarre le conseguenze di cui in narrativa e, quindi, voglia ordinare il sequestro preventivo ex artt. 321 c.p.p. di tutti i veicoli alimentati a diesel presenti sul territorio della città di Milano e provincia». La responsabilità del sindaco L’ associazione di consumatori chiede anche alla Procura di «accertare la responsabilità del sindaco pro tempore di Milano e del presidente della Lombardia per le ipotesi di violazione di legge che si evincono in narrativa», in particolare rispetto ai reati di omissione di atti d’ ufficio (328 c.p.) e getto pericoloso di cose (674 c.p.)». Un intervento straordinario «La prova inconfutabile del legame tra i gas di scarico dei motori diesel e la diffusione del cancro rende necessario un intervento straordinario da parte della Procura, a tutela della salute dei cittadini – ha dichiarato il presidente del Codacons, l’ avvocato Marco Maria Donzelli – Da qui la richiesta di sequestro dei veicoli diesel, dato che sono una fonte di morte certa». Un pericolo di vecchia data La pericolosità ambientale dei motori diesel, in ogni caso, non è certo una novità. Già più di dieci anni fa, quando diverse città della Lombardia si ritrovarono ad affrontare il serio problema dell’ inquinamento atmosferico, si era stati in grado di stabilire che i motori diesel – più che altro, quelli dei “long vehicle” destinati a lunghi tragitti per trasporto di merci, oltre che delle auto dei privati cittadini – provocavano un grado di inquinamento maggiore rispetto a quello dei motori a benzina. È pur vero, però, che da allora è notevolmente aumentato il numero degli eurodiesel, con diesel “verde” meno inquinante. © riproduzione riservata.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox