25 Ottobre 2020

Esposto Codacons: accertare eventuali ritardi sull’ emergenza

giò barbera Per accertare eventuali ritardi, omissioni e negligenze sull’ emergenza sanitaria in corso il Codacons si costituirà parte offesa nell’ inchiesta aperta dalla magistratura di Genova negli ospedali cittadini, ma ha anche annunciato che presenterà un esposto alla Procura di Imperia. Obiettivo: avviare un’ indagine sul territorio alla luce dei possibili reati di abuso e omissione di atti d’ ufficio e concorso in epidemia. «Chiediamo di attivarsi per verificare la gestione dell’ emergenza Covid sul territorio e se vi siano stati ritardi od omissioni sul fronte della sanità pubblica – fanno sapere dal Codacons – L’ aumento dei ricoveri presso i reparti di terapia intensiva rischia di saturare a breve i posti letto a disposizione, ed è indispensabile capire se i vertici regionali della sanità abbiamo messo in atto tutte le misure utili per garantire le cure necessarie ai malati di coronavirus». Il Codacons riavvolge il nastro e guarda al passato: «Quanto avvenuto lo scorso marzo ha portato ad un aumento delle risorse, sia in termini di finanziamenti che di numero di medici, in favore degli ospedali pubblici, proprio per contrastare sul lungo periodo l’ emergenza coronavirus e garantire la salute dei cittadini: se tali risorse non sono state utilizzate correttamente dagli enti locali e se si arriverà al collasso dei reparti di terapia intensiva, chiameremo i vertici regionali a rispondere penalmente dei danni arrecati alla collettività». Gli esposti verranno depositati anche presso le Procure di La Spezia e di Savona con le stesse istanze affinché si faccia piena luce sulla gestione delle emergenze «situazione – dicono dall’ associazione dei consumatori – che potrebbe far emergere situazioni irregolari». – © RIPRODUZIONE RISERVATA.
giò barbera

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox