14 Marzo 2017

Esposto alla Figc del Codacons Oggi i verdetti del giudice

Esposto alla Figc del Codacons Oggi i verdetti del giudice

MILANO Non si placano le polemiche per l’ assegnazione del calcio di rigore al 94′ per la Juventus nella gara con il Milan. A distanza di giorni sono usciti alcuni particolari del post-partita. Oltre ai danni nello spogliatoio, sarebbero stati imbrattati con la scritta Ladri i simboli dei due titoli tolti dalle sentenze di Calciopoli e che la Juve, invece, continua a esibire nel suo stadio. Ma non è finita qui. Anche il Codacons chiede chiarezza ai vertici del calcio italiano sulla vicenda rigore-Juventus. Ciò che ha fatto imbestialire i giocatori del Milan sarebbero le dichiarazioni non veritiere della sestina arbitrale. Infatti risulterebbe che l’ allenatore del Milan Montella abbia chiesto agli arbitri chi avesse deciso il rigore. Il quarto uomo affermava che era stato l’ assistente di porta a richiamare l’ attenzione sul fallo di mano. Ma l’ assistente di porta interpellato ha dichiarato che era stato l’ arbitro a decidere il rigore. Massa però era in realtà coperto e non poteva vedere. Pertanto sono state rilasciate dichiarazioni apparanentemente in conflitto tra loro. Per questi motivi – si legge nella nota – il Codacons chiede al Procuratore Federale di acquisire le dichiarazioni arbitrali e le testimonianze al fine di accertare la correttezza del comportamento degli arbitri in occasione delle dichiarazioni rilasciate. L’ arbitro del gioco del calcio è tenuto sempre ad un dovere di verità e correttezza nelle dichiarazioni che rende. E intanto oggi sono attesi i verdetti del giudice sportivo.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox