13 Luglio 2018

Esodo estivo: arrivano i nuovi tutor in autostrada

 

Dopo la sentenza della Corte d’ Appello che ha obbligato Autostrade per l’ Italia a spegnere i tutor per il controllo della velocità, la società corre ai ripari. 16 tutor di nuova generazione (chiamati SICVe-PM) saranno attivi a partire dal prossimo 25 luglio sulla rete di Autostrade per l’ Italia , coprendo circa 500 km di strada lungo le principali direttrici. C’ era preoccupazione per la mancanza dei dissuasori di velocità sulla rete autostradale ma forse grazie ai nuovi strumenti il traffico dovuto all’ esodo estivo delle prossime settimane sarà più controllato. A darne notizia è il Codacons dopo la partecipazione alla riunione della Consulta per la sicurezza stradale – di cui l’ associazione fa parte – nel corso della quale sono state illustrate le ultime novità in vista delle partenze degli italiani per le vacanze estive. La Corte di Appello di Roma ha condannato Autostrade per l’ Italia per aver violato il brevetto di una piccola azienda di Greve in Chianti , la Craft, che aveva avviato una causa nel 2006. Dove saranno attivi i nuovi tutor “Le prime tratte di reinstallazione sono individuate secondo i seguenti criteri: punti sotto osservazione (A10; galleria di Base Direttissima A1 ; A16 Baiano-Avellino) e tratti lungo le principali direttrici, A1 e A14, con i più alti tassi di mortalità pre-tutor”, è quanto comunicato da Asaps (associazione amici della polizia stradale). Autostrade per l’ Italia però ha fatto sapere che “ogni valutazione e decisione puntuale circa le tratte, i tempi e le modalità di attivazione è di competenza della Polizia Stradale. Le informazioni già diffuse in questa fase, quindi, non hanno alcun fondamento”. Il nuovo sistema dei tutor garantirà un miglioramento delle prestazioni in quanto il dispositivo non si baserà più sul riconoscimento della targa ma sulla verosimiglianza di stringhe descrittive dell’ immagine relativa al transito rilevato. Con questo sistema è possibile incrementare il numero di veicoli rilevati e garantire una maggiore sicurezza stradale.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox