29 Marzo 2002

ESODO DI PASQUA: BASTA ALLE STRAGI SULLE STRADE!!

    ESODO DI PASQUA: BASTA ALLE STRAGI SULLE STRADE!! QUEST?ANNO A PAGARE POTREBBERO ESSERE I MINISTERI DEGLI INTERNI E DELLA DIFESA AI SENSI DELL?ART. 40 DEL CODICE PENALE IL CODACONS CHIEDE MISURE STRAORDINARIE DI PREVENZIONE E DIFFIDA I MINISTERI DEGLI INTERNI E DELLA DIFESA, LA POLIZIA STRADALE E L?ARMA DEI CARABINIERI

    CLAMOROSA INIZIATIVA DELL?ASSOCIAZIONE: IL CODACONS CHIEDERA? AI MINISTERI DELLA DIFESA E DEGLI INTERNI 50.000 EURO DI RISARCIMENTO PER OGNI INCIDENTE STRADALE GRAVE!!
    NEI GIORNI A RISCHIO OCCORRE INCREMENTARE LE PATTUGLIE DELLE FORZE DELL?ORDINE SU STRADE E AUTOSTRADE RITIRANDO LICENZE E CONGEDI A TUTTI GLI OPERATORI CHE NE ABBIANO FATTO RICHIESTA










    Anche quest?anno milioni di italiani si metteranno in viaggio in auto per raggiungere le mete prescelte per le vacanze pasquali.

    Gli esodi degli anni passati sono stati tutti caratterizzati da un comune denominatore: le stragi sulle strade. Migliaia di cittadini perdono ogni anno la vita sulle arterie italiane, a causa di distrazioni alla guida, limiti di velocità non rispettati, infrazioni, colpi di sonno, ecc.. Solo lo scorso anno si sono registrati, nel periodo pasquale, 58 morti e 2.069 feriti.
    Una vera e propria ecatombe che può e deve essere fermata.
    Il CODACONS interviene chiedendo misure straordinarie per far si che il numero di vittime pasquali delle strade diminuisca sensibilmente. Prima di tutto l?associazione ha presentato formale diffida ai sensi della legge 281/98 al Ministero degli Interni, a quello della Difesa, ai Carabinieri e alla Polizia stradale, chiedendo a questi soggetti di effettuare controlli a tappeto su tutte le strade, incrementando sensibilmente il numero delle pattuglie su arterie e autostrade, e prevedendo una vettura delle forze dell?ordine in sosta ai lati della carreggiata a intervalli chilometrici costanti. Tutto ciò a scopo preventivo. La sola vista dell?auto della Polizia o dei Carabinieri, infatti, funge da efficace deterrente per tutti coloro che commettono infrazioni, e quindi porta inevitabilmente l?utente della strada a rispettare le norme del codice stradale, per non essere multato. La sola presenza dell?auto a bordo carreggiata farebbe diminuire il numero di persone che parlano al cellulare mentre guidano, consentirebbe il rispetto dei limiti di velocità e della distanza di sicurezza, incentiverebbe l?uso delle cinture di sicurezza, ecc.

    Oltre a questa misura è necessario, sostiene il CODACONS, incrementare sensibilmente il numero di autovelox lungo le autostrade e quello delle pattuglie in circolazione anche munite di alcolimetri, nonché verificare il rispetto delle norme basilari come la cintura di sicurezza allacciata, seggiolini per bambini correttamente posizionati, ecc.. Per far ciò è indispensabile ritirare, nei giorni a rischio, tutte le licenze e i congedi richiesti da Carabinieri e Poliziotti per le ferie pasquali; una misura sicuramente estrema che trova tuttavia giustificazione nell?esigenza di tutelare il cittadino e prevenire stragi come quelle che hanno caratterizzato i precedenti esodi pasquali, estivi e natalizi.

    Ma il CODACONS stavolta chiama in causa direttamente i Ministeri della Difesa e degli Interni. L?associazione, infatti, annuncia una clamorosa iniziativa: se non verranno prese eccezionali ed efficaci misure di sicurezza e prevenzione e se si verificherà una nuova strage il CODACONS chiederà ai due Ministeri 50.000 euro di risarcimento danni per ogni incidente grave che si terrà su strade e autostrade. In tal caso, infatti, si chiederà alla magistratura di accertare le responsabilità dei due dicasteri in base all?art. 40 del Codice Penale che afferma: ?Non impedire un evento, che si ha l?obbligo giuridico di impedire, equivale a cagionarlo?. L?art. in questione, quindi, prevede la responsabilità di chi non ha impedito un determinato evento, potendolo fare, alla pari di chi lo ha prodotto.
    In ogni caso gli ispettori dell?associazione dislocati su tutto il territorio verificheranno sul campo la presenza delle pattuglie delle forze dell?ordine.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox