16 Gennaio 2007

ESCREMENTI SUL REGIONALE La carrozza è un Wc: in treno col naso turato

ESCREMENTI SUL REGIONALE La carrozza è un Wc: in treno col naso turato
Pendolari e Codacons protestano

ANCONA ESCREMENTI, umani o animali, sul pavimento della terza carrozza del treno regionale Pesaro-Ancona, in partenza ieri mattina da Pesaro alle 7.10. E` la “sorpresa“ trovata da alcuni viaggiatori pendolari, che hanno denunciato l`episodio, dopo aver fotografato la carrozza e avvertito il capotreno. Il convoglio nasce a Pesaro, e dunque, argomentano i passeggeri, al momento della partenza dovrebbe essere pulito e in ordine. “Invece – ha detto una giornalista dell` ufficio stampa del consiglio regionale delle Marche, Paola Cecchini, che quel treno lo prende tutti i giorni – le carrozze sono sempre sporche, impolverate, e manca perfino il riscaldamento. Oggi però, con gli escrementi, abbiamo raggiunto veramente il colmo…“. E QUESTO non è che l`apice dei problemi che il trasporto ferroviario sta vivendo nelle Marche. Un altro tema scottante è quello della sicurezza tanto che Cgil, Cisl, Uil, Orsa e Fast, hanno già inviato una serie di denunce e hanno programmato manifestazioni e scioperi per i prossimi giorni. Questo alla luce della lunga serie di incidenti sul lavoro, l`ultimo dei quali ha provocato la menomazione di un lavoratore nella stazione di Ancona. Sul caso “escrementi“ interviene il Codacons che sottolinea come “non vorremmo che questo caso sia l`effetto degli aumenti delle tariffe ferroviarie scattati lo scorso primo gennaio per Eurostar e Intercity, ma non per i treni dei pendolari“. SUL FRONTE politico l`assessore regionale ai trasporti, Pietro Marcolini, ha subito scritto una lettera di proteste alla direzione nazionale e regionale di Trenitalia: “Ho chiesto un incontro per la prossima settimana per verificare la situazione in particolare per i gravi problemi legati all`igiene e alla sicurezza“. Sulla vicenda interviene anche l`onorevole Renzo Lusetti che ha presentato un`interrogazione al ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi. “Ho trovato vergognoso quanto avvenuto ieri sul treno regionale Pesaro-Ancona. I pendolari non possono essere trattati in questo modo. Bisogna intervenire tempestivamente per garantire ai pendolari e a tutti i cittadini che decidono di viaggiare in treno, di poterlo fare in carrozze dignitose e soprattutto pulite. Grazie alla segnalazione degli utenti – conclude Lusetti – ho potuto presentare una interrogazione al ministro dei Trasporti nella quale chiedo che vengano accertati i fatti“. TRENITALIA, infine, fa sapere che si è trattato “di un evento del tutto eccezionale e che con ogni probabilità si tratta di escrementi di cane. Sono in corso accertamenti per stabilire la causa. Nel frattempo è stato deciso che la pulizia del treno non venga effettuata la sera prima ma la mattina stessa della partenza. Inoltre è stato chiesto alla polizia ferroviaria di potenziare i controlli notturni sui treni in sosta nella stazione di Pesaro e nelle aree adiacenti“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox