9 Settembre 2014

Errori sulle tasse, il Codacons apre lo sportello

Errori sulle tasse, il Codacons apre lo sportello

RIMINI. A seguito di numerose sollecitazioni da parte dei propri associati, da ieri il Codacons ha deciso di attivare presso la propria sede di Rimini, in via Jano Planco 16, «uno sportello fiscale a tutela delle imprese e dei cittadini, colpiti da avvisi di accertamento, di rettifica, o di liquidazione delle maggiori imposte Irpef, Irap, Iva, Ires e relative addizionali nonché volto ad ottenere il rimborso di tributi ingiustamente pretesi dallo Stato o dagli enti locali». In particolare, saranno oggetto di disamina «le situazioni legate al ricevimento di comunicazioni da parte dell’ Agenzia delle Entrate». Ad esempio, le comunicazioni inviate ai singoli contribuenti e società dall’ Agenzia delle Entrate in base a contestazioni frutto dell’ applicazione del così detto nuovo Redditometro. E ancora: le verifiche fiscali legate ad accertamenti bancari e gli avvisi di accertamento di maggior valore in materia di compravendite immobiliari. Inoltre, secondo quanto riferito dal vice presidente del Codacons, Bruno Barbieri, si cureranno le istanze di rimborso «per tributi non dovuti come ad esempio l’ Iva pagata sulle fatture legate alla raccolta rifiuti, la Tia, che la Corte di Cassazione ha stabilito non essere dovuta». Lo sportello, spiegano ancora dall’ associazione, è il risultato di «un’ esigenza più volte manifestata da parte dei cittadini e delle loro imprese al fine di mettere in condizione il contribuente di rapportarsi da subito in modo corretto ed efficace nei confronti dell’ Agenzia delle Entrate per chiarire l’ infondatezza delle contestazioni al fine di evitare l’ emissione di cartelle esattoriali». In particolare gli esperti tributaristi addetti allo sportello fiscale forniranno «ogni tipo di consiglio, delucidazione, interpretazione di norme, rimedi ed assistenza in materia fiscale».
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox