16 Settembre 2021

Energia e gas a peso d’oro Impennata delle bollette

Impennata, rispetto a un anno fa, delle bollette del gas e dell’energia elettrica. In una città in chiara crisi, che più di altre fatica a uscire dall’emergenza pandemica, in dodici mesi le bollette del gas sono aumentate del 35% e quelle dell’energia elettrica del 13. E’ quanto emerge dall’analisimensile dell’inflazione cittadina, condotta dai servizi statistici comunali. “L’inflazione ad agosto flette, a differenza del dato nazionale in rialzo, e si attesta a +1,8% (inferiore al dato nazionale salito al +2,1%) – si legge nel report – . Anche su base mensile i prezzi crescono in maniera più moderata rispetto al dato nazionale ( +0,3%, contro +0,5 Italia). Molti dei rincari, sia su base congiunturale che tendenziale, sono dovuti al rialzo dei prezzi di servizi e prodotti correlati al periodo di vacanza. Cresce il costo del trasporto passeggeri sia aereo che marittimo, sia rispetto a luglio che rispetto ad agosto 2020. La spinta inflattiva è però determinata in larga parte dai rialzi dei prezzi dei beni energetici”. Su base annua i costi dei comparti abitazione, acqua, elettricità e combustibili crescono del +7,9% e quelli dei trasporti del +4,9%. “Rispetto ad agosto 2020 – continua il report – le bollette hanno registrato una crescita molto sostenuta, quella del Gas ha evidenziato un incremento vicino al 35%; sostanziale è anche l’incremento della bolletta elettrica (oltre il 13%)”.

E il peggio deve arrivare. “Sul rialzo dei prezzi al dettaglio incombe il prossimo aumento delle tariffe di luce e gas – avverte il Codacons –. Se infatti ad ottobre scatteranno i maxi-rincari dell’energia, si registrerà una ondata di aumenti per i listini in tutti i settori, con effetti pesanti sulle famiglie e conseguenze depressive sui consumi”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox