2 Ottobre 2012

Enac: da Windjet finora nessuna richiesta

Enac: da Windjet finora nessuna richiesta

Windjet assicura di essere pronta a ripartire. Peccato che l’ Enac non abbia ancora ricevuto formale richiesta né per il riavvio dell’ attività né per una nuova licenza. L’ Ente nazionale per l’ aviazione civile ha infatti messo le cose in chiaro dopo l’ annuncio fatto nei giorni scorsi dalla compagnia low cost siciliana: non è stata ancora ricevuta «alcuna richiesta» per la ripresa delle attività o per la costituzione della Newco. E non esiste nemmeno alcuna licenza provvisoria: quella della compagnia è sospesa dal 16 agosto. Intanto il Codacons è pronto a ricorrere al Tar proprio contro l’ Enac. «Ad oggi non è stata presentata nessuna istanza né per la ripresa delle operazioni né per il rilascio di una nuova licenza e di un nuovo Certificato di Operatore aereo», ha precisato ieri l’ Ente per l’ aviazione civile guidato da Vito Riggio. Solo qualora la compagnia presentasse una domanda per la ripresa delle operazioni, o per la costituzione di una nuova compagnia, l’ Ente procederà con le «verifiche approfondite previste dai Regolamenti europei sulla sussistenza dei requisiti economico-finanziari e tecnico-operativi a garanzia della sostenibilità del vettore», si precisa. La durata di un’ istruttoria di questo tipo non ha tempi stabiliti, e dipende da quello che verrà presentato dalla compagnia. Che comunque ha ribadito anche ieri di essere pronta a ripartire e che aspetta di presentare il piano nei tempi dovuti. La compagnia di Nino Pulvirenti, che quest’ estate è stata messa a terra da 140 milioni di euro di debiti, aveva annunciato domenica scorsa di essere pronta a tornare a volare dal 5 dicembre prossimo, con una licenza provvisoria che sarebbe stata concessa dall’ Enac in deroga alla sospensione della licenza del 16 agosto scorso: la Newco che dovrebbe rimettere in pista gli aerei della low cost isolana si chiamerebbe Aereo linee siciliane, e volerebbe con quattro Airbus color bianco, rosso e azzurro con la scritta Windjet e una «W» stilizzata sulla coda. L’ Enac, però, smentisce anche l’ esistenza di una licenza provvisoria: al momento, quindi, la licenza di Windjet risulta sospesa dal 16 agosto. Mentre i diritti di traffico (relativi ad alcune rotte internazionali) sono stati congelati. L’ annuncio ha però mandato in fibrillazione le associazioni dei consumatori, con il Codacons che ha minacciato un ricorso urgente al Tar del Lazio, giudicando un’ eventuale nuova licenza rilasciata da parte dell’ Enac in favore del vettore aereo un «provvedimento abnorme». L’ Ente per l’ aviazione civile ha, però, ribadito nuovamente nella serata di ieri di non aver ricevuto richieste da Windjet e minaccia di adire le vie legali «a tutela dell’ immagine e del buon nome dell’ Ente, nonché dell’ operato dei propri dipendenti». re. eco. © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox