15 Febbraio 2019

Emergenza “soccorsi” Il Codacons: «Diritti lesi»

Francesca Onda SERRA SAN BRUNO Emergono disfunzioni nei servizi sanitari che provocano reazioni a catena tra i cittadini e tra le stesse pubbliche istituzioni. Su uno di questi disservizi insorge il Codacons locale, tramite il responsabile Antonio Carnovale il quale mette il dito su una delle piaghe che affliggono il nosocomio “San Bruno”. In occasione di un incidente stradale avvenuto in località Ninfo, nei pressi del Comune di Mongiana, l’ unica autoambulanza in dotazione all’ ospedale serrese non era disponibile e, pertanto, si è dovuto fare riferimento al presidio di Vibo Valentia con grave allungamento dei tempi d’ intervento a discapito del ferito. «Ciò rappresenta – sottolinea la Codacons – l’ ennesimo episodio lesivo del diritto alla salute dei cittadini del comprensorio delle Serre, giacché sono solo immaginabili le possibili conseguenze che astrattamente, possono derivare dall’ attesa di un mezzo, che, anche con grave pericolo per gli stessi operatori, deve percorrere infinite decine di chilometri in mulattiere borboniche, per raggiungere un ferito grave». Carnovale sottolinea come, nonostante le classifiche degli indicatori Lea posizionano i servizi di emergenza-urgenza calabresi negli ultimi posti della classifica nazionale, qualcuno cerca di convincerci che il servizio funziona perfettamente e che l’ intervento di un’ auto medica in luogo di un’ autoambulanza sia del tutto normale. «Probabilmente – annotano dal Codacons – la situazione di stallo è dovuta alla carenza di autisti che non verrebbero assunti mediante scorrimento di graduatoria di altri concorsi già espletati». A parere dell’ associazione il management vibonese «non dovrebbe sottovalutare l’ allarme lanciato dal Codacons serrese che ha espresso preoccupazioni per gli impegni, ancora una volta disattesi sul potenziamento del presidio serrese che nonostante, a quanto si è potuto apprendere, l’ approvazione dei progetti esecutivi, rimane privo dell’ ampliamento dei posti letto in Lungodegenza e della realizzazione del reparto di Riabilitazione in quanto ad oggi non sarebbero state espletate le relative procedure per le gare d’ appalto». Polemiche dopo l’ incidenteche si è verificato a Mongianasui ritardi nell’ intervento.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox