24 Giugno 2006

Emergenza incendi, la Calabria sott`assedio

Codacons e Movimento Politico Consumatori Italiani offrono una taglia di 2 mila euro a chi riesce a fotografare un piromane garantendone l`identificazione L`anticiclone rimarrà fino a luglio, mentre il caldo torrido e l`afa mettono a rischio bambini e anziani

Emergenza incendi, la Calabria sott`assedio

ROMA – L`anticiclone c`è e non è per spostarsi, almeno secondo le previsioni fino alla fine del mese. E con l`anticiclone sale il caldo e l`afa. La colonnina di mercurio ormai segna temperature record per il periodo. Come sempre a rischio sono i bambini e i più anziani, in particolare per colpa dell`afa che sembra togliere ossigeno dall`aria e crea senso di soffocamento e stordimento. Sono per questi motivi che il ministero della Sanità consiglia di non uscire di casa durante le ore più calde della giornata. Il Codacons Sicilia ha lanciato un appello ai medici di famiglia affinchè visitino i loro pazienti più a rischio. L`appello arriva nei giorni in cui nell`isola si registrano temperature oltre la media stagionale, anche ieri si aggirano sui 40 . In una nota il segretario nazionale Francesco Tanasi chiede che i medici effettuino visite preventive per fronteggiare l`emergenza. L`associazione dei consumatori ha anche diramato un decalogo per fronteggiare le temperature record: si consiglia di bere molto, preparare pasti leggeri, evitare gli sbalzi di temperatura, non uscire da casa nelle ore più calde, utilizzare filtri solari, indossare vestiti di cotone o lino, bagnarsi spesso con acqua. Se si utilizzano farmaci consultare il proprio medico per evitare problemi derivanti dalle alte temperature. Intanto, le alte temperature aiutate dalla distrazione laddove non si tratti di piromani stanno innescando una serie di incendi che interessano tutta l`Italia. Sono stati 23 gli incendi divampati nella giornata di ieri in tutta la Penisola, Sardegna e Sicilia escluse, a impegnare i mezzi e il personale del Corpo forestale dello Stato. La Centrale Operativa Nazionale del Corpo forestale dello Stato, che coordina le 15 sale operative regionali, ha ricevuto, dalla mezzanotte alle ore 17 di oggi, 563 chiamate al numero di emergenza ambientale 1515 per segnalazioni di incendi boschivi. Il numero più alto di incendi è stato registrato nel sud. E` la Calabria la regione più colpita dalle fiamme con 8 roghi di modeste proporzioni, seguita dalla Campania (7), dalla Puglia (3), dal Lazio (3), dalla Lombardia (1) e dal Piemonte (1). Dietro questa emergenza Codacons e Movimento Politico Consumatori Italiani offrono una taglia di 2 mila euro a chi riesce a fotografare un piromane garantendone l`identificazione e consentendo così di punirlo secondo le leggi vigenti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox