10 Marzo 2020

Emergenza Coronavirus: il Codacons attiva le richieste di rimborso

 

Alla luce della determinazione ministeriale nei giorni del Coronavirus, il Codacons ha attivato le procedure di richiesta di rimborso per viaggi eventi pubblici e privati, spettacoli, cinema, palestre, matrimoni. L’ esplosione dell’ emergenza coronavirus ha ovviamente provocato il caos per quanto riguarda viaggi, eventi e manifestazioni di ogni tipo. “L’ ultimo decreto legge del presidente del consiglio dei ministri dell’ 8 marzo 2020 ha introdotto misure ancora più stringenti – spiega il Codacons – impedendo lo svolgimento di attività già pianificate da parte dei consumatori, facendo sorgere la necessità di ottenere i rimborsi. La nuova norma introduce la sospensione di: attività congressuale e convegnistica, manifestazioni, eventi e spettacoli di qualsiasi natura, anche cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche,palestre, piscine e locali assimilati, apertura dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura, eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblici che privati, esclusi predetti eventi e competizioni, corsi svolti dalle scuole guida, viaggi d’ istruzione e visite guidate”. La richiesta “In questo contesto, l’ avvocato Matteo Marchetti ha deciso di fornire a nome del Codacons assistenza legale in favore di tutti i cittadini che volessero richiedere il rimborso in tutti i casi sopra citati oltre ovviamente in tutti i casi di viaggi annullati”. Il fondamento del diritto a richiedere il rimborso sta nelle “cause di forza maggiore” derivanti dal Coronavirus e dall’ emergenza in corso, che rendono l’ evento prenotato di impossibile realizzazione”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox