6 Febbraio 2005

Embrioni, in città il comitato per il no

Embrioni, in città il comitato per il no

Parte da Venezia una iniziativa per dire no al referendum che consentirebbe, secondo i promotori, il commercio indiscriminato degli embrioni. A dare vita ad un «comitato per il no al referendum sul commercio degli embrioni», presentato ieri, sono stati il Codacons, Listaconsumatori e Verdi Colomba. Gli organizzatori contestano che la vittoria di questo referendum consentirebbe nuove cure per malattie gravi come l?Alzheimer, il Parkinson. In realtà – spiegano – questo referendum darebbe il via libera all?utilizzo di embrioni umani per motivi di profitto e favorirebbe soltanto gli interessi miliardari delle case farmaceutiche. «L?impiego di cellule staminali a fini terapeutici – ha dichiarato Carlo Rienzi, presidente del Codacons – può avvenire senza sfruttare gli embrioni e senza clonazione. Per le terapie possono essere infatti impiegate le cellule del sangue del cordone ombelicale e per talune malattie anche le cellule del midollo spinale dell?individuo adulto».
Il comitato, i cui componenti hanno sostenuto la raccolta delle firme, parteciperà a tutte le trasmissioni televisive sull?argomento per far votare no limitatamente a questo referendum. Altre iniziative sono previste prossimamente a Firenze e a Roma.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox