fbpx
2 Novembre 2001

Elettrauto in crisi, la tecnologia rischia di far sparire gli artigiani

CODACONS
Elettrauto in crisi, la tecnologia
rischia di far sparire gli artigiani

Nel breve volgere di qualche anno le officine degli elettrauto potrebbero sparire del tutto. L?allarme è stato lanciato dal responsabile del Codacons provinciale, Marco Tiberti, un allarme che non si basa su ipotesi ma su dati certi. La conclusione di un monitoraggio ha infatti precisato, senza ombra di dubbio, che la situazione in cui versa il Reatino non è dissimile da quella esistente nel resto d?Italia. La professione dell?elettrauto è a rischio estinzione. Causa principale di tutto ciò, le caratteristiche delle nuove automobili (in particolare quelle più lussuose) che ormai funzionano integralmente attraverso sofisticatissimi sistemi elettronici (non sempre perfetti). Gli elettrauto che lavorano in proprio non hanno materialmente la possibilità di aggiornarsi in tempi brevi, e sempre più spesso le case automobilistiche non forniscono consulenze adeguate. Le centraline elettroniche degli ultimi modelli sono provviste di softweare sempre più complessi, softweare che i computer in dotazione agli artigiani non riescono a leggere. Da qui la necessità, per chi non intende chiudere bottega, di ricorrere ad attrezzature sempre più specifiche e costose (un sistema computerizzato per il check up di una vettura di fascia alta e di nuova generazione costa dai 100 ai 300 milioni). Il Codacons lancia dunque l?allarme in difesa di un settore che rischia di scomparire a tutto vantaggio delle grandi case automobilistiche e delle concessionarie provviste di tutto: servizio di elettrauto e carrozzeria. Secondo il Codacons provinciale, il ministero dei Trasporti dovrebbe offrire incentivi utili ad evitare la scomparsa delle officine artigiane, penalizzate dalle regole perverse di una globalizzazione sempre più audace e frenetica.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox