2 Settembre 2013

Effetto Siria, rincara la benzina: sfiorati i 2 euro

Effetto Siria, rincara la benzina: sfiorati i 2 euro

L'”effetto Siria” causa nuovi rialzi di benzina e diesel: nonostante il calo dei prezzi sui mercati internazionali, come sottolineano Quotidiano Energia e Staffetta Quotidiana, la verde supera gli 1,88 euro al litro e il diesel gli 1,77 euro nei distributori Eni (+0,8 centesimi il rincaro nel weekend). Aumenti anche per Ip, Q8 (con il picco di 1,776 sul diesel) e TotalErg. Si tratta del quarto giro di aumenti in pochi giorni. Record negativo a Milano – Il prezzo della benzina ha sfondato quota 2 euro a litro. La denuncia arriva dal Codacons che, in base alle foto scattate da alcuni automobilisti, ha scovato il record negativo di Milano, dove un litro di verde viene venduto a 2,009 euro al litro. Per il gasolio, invece, il prezzo più elevato – in base alle testimonianze degli automobilisti – si raggiunge nei pressi di Rovereto (Trento), dove un litro di diesel viene venduto a 1,907 euro e la benzina a 1,994 euro al litro. Come dimostrano le fotografie, i prezzi superano 1,9 euro in molte zone d’ Italia, continua l’ associazione, che ha ricevuto anche immagini da molti italiani in vacanza all’ estero per dimostrare come benzina e gasolio costino meno rispetto all’ Italia. Ad esempio in Spagna e Austria la verde costa mediamente 1,40 euro al litro (1,30 il gasolio), mentre il record in positivo fotografato dagli utenti spetta ad Andorra, dove un litro di benzina costa appena 1,298 euro e un litro di diesel 1,166, prezzi inferiori di quasi il 50% rispetto ai listini medi praticati in Italia. TAG: siria prezzi benzina.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox