4 Aprile 2018

Effetto espulsivo Bolzano, Cds: ‘Fornire dati introiti Awp e Vlt’

 

Adm, Sogei e il professor Cesare Pozzi devono fornire dati introiti di Awp e Vlt in esercizio nelle sale da gioco che hanno fatto ricorso contro legge Gap Bolzano.

“Entro 30 giorni dalla notificazione o comunicazione di tale ordinanza, l’Agenzia delle Dogane, la Sogei S.p.a. e il professor Cesare Pozzi, per quanto di rispettiva competenza, devono esibire, oltre alla documentazione risultato della riunione con il consulente tecnico d’ufficio del 17 gennaio 2018, anche i dati inerenti gli introiti degli apparecchi Awp e Vlt in esercizio presso le sale da gioco dei ricorrenti e in esercizio presso le 14 sale da ultimo autorizzate come risultanti dal documento depositato in atti dal Comune di Bolzano”.

Lo ha disposto il Consiglio di Stato nell’ordinanza con cui ha “risposto” al ricorso presentato da una società di gioco contro la Provincia Autonoma di Bolzano e con l’intervento di ad opponendum di Codacons e Art. 32 – Associazione Italiana per i Diritti del Malato – Aidma per la riforma delle sentenze del tribunale regionale di giustizia amministrativa di Bolzano in materia di decadenza da autorizzazione per la gestione di sala giochi.

L’Aidma aveva presentato tale richiesta dopo la nomina a consulente tecnico d’ufficio del professore Cesare Pozzi, docente di Economia dell’impresa, della concorrenza e dei mercati globali, presso l’Università ‘Luiss Guido Carli’ di Roma, che entro il 30 giugno dovrà presentare la relazione finale che attesti o meno l'”effetto espulsivo” della legge provinciale di Bolzano sul Gap.

“Sull’istanza istruttoria in esame dovrà provvedere il Collegio, valutandone preventivamente l’ammissibilità e la rilevanza, anche in relazione alla già disposta consulenza tecnica d’ufficio”, conclude l’ordinanza del Consiglio di Stato.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox