11 Settembre 2002

Ecco il vademecum per la mobilitazione di domani

SCIOPERO
Fermo consumi

Ecco il vademecum per la mobilitazione di domani

Niente caffè, cappuccino e cornetto al bar, pranzi o cene a lume di candela, nessun acquisto. Alla vigilia dello sciopero dei consumi, l`Intesa dei Consumatori (Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori) rende noto una sorta di vademecum, per «far sentire al meglio la voce dei consumatori» in programma per domani: una guida per chi vuole aderire alla protesta contro il caro-vita. Non mangiare fuori casa, innanzitutto, è d`obbligo. Quindi: colazione a casa e portarsi al lavoro termos per il caffè, una bella bottiglia d`acqua (acquistata precedentemente) e un pranzo al sacco. Dopodiché, non bisogna cedere alla tentazione di gelati e bibite.

Quando si esce da casa – suggeriscono le associazioni – evitare di prendere il taxi: consigliabili i mezzi pubblici, ricordandosi però di acquistare i biglietti il giorno prima. Se non si resiste alla tentazione di girare per negozi, annotarsi l`acquisto che si vorrebbe per rimandarlo al giorno dopo. Anche parrucchieri, shampoo e acconciature per una volta possono aspettare.

L`Intesa consiglia inoltre di non effettuare operazioni in banca se non strettamente necessarie; di limitare l`uso di Internet e di apparecchiature elettroniche; di rinunciare a cinema, teatri e discoteche.

Infine: fare il pieno di benzina per auto e scooter fin da oggi, così come per la spesa di pane, latte, acqua e farmaci. Obiettivo delle associazioni ripetere lo stesso successo avuto con il primo sciopero del 5 luglio.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox