19 Aprile 2003

Ecco i programmi anti-bambini

Le associazioni consumatori elencano gli show che violano il codice di tutela


Ecco i programmi anti-bambini

Dal ?Grande Fratello? al ?Posto tuo? e alle soap



La delibera del Codice minori e tv contro ?Grande Fratello? di Canale 5 è solo una goccia nel mare. Così la pensano le associazioni a tutela dei consumatori (Codacons, Adusbef, Federconsumatori e Adoc.org) che in una nota congiunta segnalano all?Authority altre trasmissioni tv Mediaset, Rai e La7 che dovrebbero incorre in sanzioni severe fino alla sospensione stessa dei programmi. «Mentre il Comitato di controllo appare troppo morbido e si limita a delle poco utili segnalazioni – spiegano le associazioni – l?Intesa dei consumatori si rivolge direttamente all?Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni, alla quale chiede di adottare i provvedimenti più opportuni per tutelare i diritti dei minori da 0 a 14 anni e ordinare alle reti televisive di eliminare dalla fascia protetta tutti i programmi che per impostazione o per i modelli proposti possano nuocere allo sviluppo dei minori».
Ecco, programma per programma, le violazioni riscontrate all?interno della cosiddetta ?fascia protetta? (16-19), prendendo a esempio la sola programmazione del giorno 7 aprile 2003 (tranne per al ?Posto tuo? dove sono state considerate le puntate del 10 e dell?11 aprile). Sul fronte ?Al posto tuo? di Raidue, condotto da Alda D?Eusanio, due intere puntate sono state dedicate, sottolinea la nota, «alla sistematica ?lapidazione? di una povera ragazza, accusata dalla madre e dall?amica di non voler più partire per un viaggio a Londra perché ancora innamorata del suo ex ragazzo». Ci sono stati «momenti di violenza morale e psicologica inauditi e assolutamente ingiustificati, con l?amica che confessa in diretta alla ?protagonista? di aver avuto una storia con il suo ex-ragazzo e che dunque lei non deve più pensare a quel ?bastardo? (termine ripetuto urlando più volte, tra gli applausi del pubblico)». Alla fine anche il confronto tra nuovo ed ex fidanzato «con le telecamere nascoste trasmesso invece naturalmente in diretta!».
Anche sulla soap opera ?Sentieri? di Retequattro le associazioni segnalano un dialogo andato in onda lunedì 7 con una madre, in lacrime, che confessa ai propri figli: «Ho spento la macchina che teneva in vita zio Richard. ?Ma lo hai detto a sua moglie??, chiede il figlio. ?No, lei non avrebbe voluto? risponde la madre. ?Allora, forse è per quello che lui ha chiesto a te di ucciderlo. Ma quanto sarebbe vissuto ancora??, si informa il figlio. ?Non lo so, sarebbe rimasto paralizzato e sofferente per tutta la vita?. ?Mamma, sono contento che l?abbia ucciso tu?» A ?Uomini e donne? di Canale 5, programma dove pretendenti di tutte le età si presentano in studio per sedurre alcune ?prede?, i minori all?ascolto hanno dovuto, dicono le associazioni, «subire il commento ?filosofico? della ?preda?, una ragazza che, indecisa tra tre ragazzi, chiede consiglio, anche alla gente che incontra casualmente per strada, su chi dei tre deve scegliere».
Per ?Verissimo? di Canale 5 si segnala invece un servizio in cui sono stati intervistati gli amici del ragazzo ucciso a Napoli mentre tentava di difendere il suo motorino da dei rapinatori. «A questi ragazzi in lacrime, probabilmente minorenni – dice il comunicato – ed evidentemente sconvolti, è stato chiesto cosa provavano per la morte del loro amico. La risposta è stata una banale ma tremenda: «C?è solo spazio per la vendetta». Ce ne poi anche per ?Il Grande Fratello? di Canale 5 dove, nella finestra del 7 aprile, si vede Floriana prima esibirsi in un raffinato ?Porco due!?, e poi lamentarsi di essere ingrassata dicendo che per risolvere la cosa «ha bisogno di ?due dosi di sesso?». Anche il programma condotto da Irene Pivetti ?Fà la cosa giusta? non piace alle associazioni in difesa dei minori. In una puntata dedicata ai drammi delle persone colpite dalle malattie gravi una ragazza affetta da un tumore al seno si è vista chiedere dalla conduttrice: «Certo che 6 cicli di chemioterapia ti hanno ridotto uno straccio… Ora sei in attesa degli ultimi risultati delle analisi, come ti senti? Hai più paura della malattia o della terapia?».



Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this