13 Ottobre 2012

Ecco come difendersi dalle truffe

Ecco come difendersi dalle truffe

 

PADOVA. Da domani l’ Italia dei Valori scende in piazza per una nuova campagna referendaria. Lavoro e «casta» i temi dei quattro quesiti che si potranno presentare anche a Padova domani mattina in piazza delle Erbe e in via Roma. Ma la raccolta di firme per la campagna referendaria continua anche nei prossimi giorni con gazebo dell’ Italia dei Valori alla Guizza, in Arcella e in altri quartieri cittadini in occasione dei mercati mattutini e pomeridiani. I referendum chiedono il ripristino dell’ articolo 18 dello Statuto dei lavoratori, l’ abrogazione del finanziamento ai partiti, il ripristino dei diritti del contratto nazionale del lavoro e l’ abrogazione della diaria dei parlamentari. «Crediamo di poter dare una risposta alla richiesta di trasparenza e legalità» spiega Cosetta Sartori, «noi lo facciamo con i fatti». (v.v.) PADOVA E’ proprio in tempi di crisi che i truffatori, gli sciacalli ed i corvi di varia umanità diventano più numerosi ed utilizzano anche strumenti sofisticati per ingannare gli incauti consumatori, specialmente quelli più anziani. Immediata, però, la risposta delle associazioni, tra cui Adiconsum, Federconsumatori, Lega, Adoc, Unione, Codacons, che, nel nostro territorio, hanno stabilito una stretta alleanza con la Regione Veneto, che non solo le coordina con una certa efficienza, ma ne finanzia anche i progetti più validi. Il rapporto tra le associazioni e la Regione è stato il tema trainante del primo dei convegni organizzati all’ interno del Terzo Festival dei Consumatori, che si è aperto in Fiera e chiuderà i battenti domani sera. Un festival regionale, riservato ai cittadini-consumatori, in cui sono previsti incontri musicali, teatrali e dibattiti importanti, sia in Fiera sia al Pedrocchi, con la partecipazione anche di Antonio Fojadelli, Alessadro Zan, Rosario Trefiletti, Daniele Toniolo, Giorgio Piazza, Emilio Casalini, Fabio Conte ed i vertici delle Fiamme Gialle. Ieri sera, sul tema «Crisi e Consumi» coordinati da un divertentissimo Dario Vergassola (“Spero che siate consumatori anche sessualmente”, ha esordito dal palco), hanno parlato l’ assessore regionale Franco Manzato, il segretario regionale della Cisl, Franca Porto, il segretario nazionale di Adiconsum, Pietro Giordano e l’ economista Quirino Boscaro. «In tempi di crisi anche le associazioni dei consumatori devono cambiare strategia di approccio con i cittadini per evitare bidoni ed anche truffe alimentari che rischiano di avere una pesante ricaduta sulla salute», ha detto il siciliano Giordano, «è meglio prevenire che aspettare gli effetti dei danni causati dai truffatori e dagli imbroglioni, sempre a caccia di soldi facili. È sempre più conveniente negoziare prima gli acquisti, sicuri e genuini, con le aziende e non passare all’ attacco quando orami i diritti sono violati». Felice Paduano.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox