3 Settembre 2014

EBOLA: DUE CASI SOSPETTI IN VENETO

EBOLA: DUE CASI SOSPETTI IN VENETO

CODACONS: AUTORITA’ ACCERTINO DA DOVE PROVENGONO I DUE SOGGETTI E QUALI PAESI ABBIANO ATTRAVERSATO

Le autorità sanitarie competenti devono svolgere tutte le verifiche necessarie in merito al caso dei due cittadini di Padova sospettati di essere stati contagiati dal virus dell’Ebola. Lo chiede il Codacons, che spiega: occorre accertare da dove provengano i due soggetti, quale percorso abbiano compiuto prima di giungere a Padova e quali paesi abbiano attraversato, allo scopo di capire come e dove si sia verificato un eventuale contagio.
Nel caso in cui fosse confermata la presenza del virus, sarà necessario risalire ai vari soggetti entrati in contatto con il nigeriano e l’istriano attualmente tenuti in isolamento in ospedale, in modo da individuare eventuali altri casi sospetti di contagio ed evitare il diffondersi della malattia.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox