14 Febbraio 2009

E’ polemica sul compenso di Bonolis per Sanremo “E’ troppo un milione di euro”

ROMA. Un milione di euro. Paolo Bonolis rivela il suo compenso per il Festival di Sanremo ed è subito bagarre. «Non è nè poco, nè tanto. In realtà questo è il mercato – dice Bonolis – Io però lavoro per un anno al Festival anche come direttore artistico». Ma la polemica si scatena per una cifra che appare esorbitante soprattutto in un momento di crisi economica per le famiglie italiane. I senatori Riccardo Villari (Gruppo misto), Giovanni Pistorio (MPA) e Marco Perduca (Radicali) annunciando un’interrogazione al Ministro dell’Economia invitando a «non dimenticare che si tratta di denaro pubblico, dei soldi del canone che i cittadini pagano annualmente alla Rai». Anche il senatore dell’Idv Elio Lannutti ha presentato un’interrogazione ai ministri dello Sviluppo economico e dell’Economia.  Il presidente del Codacons ha invece sollecitato la Corte dei Conti ad intervenire. «Il Paese deve tornare ad essere più sobrio – ha detto il leader del Pd Walter Veltroni – Adesso si danno 300 mila euro a uno del Grande Fratello, mentre gli operai che ho incontrato oggi forse avranno una cassa integrazione da 880 euro. E tanti ricercatori che si ammazzano studiando prendono mille euro al mese». «Ecco la vera casta, quella di gente che per condurre una trasmissione televisiva incassa uno stipendio da un milione di euro. Sono esterrefatto. Mi domando come si possa chiedere agli italiani di pagare il canone Rai a fronte di notizie del genere», ha commentato il senatore della Lega nord Roberto Castelli.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this