8 Febbraio 2002

E il Codacons esagera «Non mangiate carne rossa»

LA POLEMICA

E il Codacons esagera «Non mangiate carne rossa»

UN provvedimento urgente per rendere obbligatorio il bisturi usa e getta nelle sale operatorie: è quanto l`associazione per la tutela dei consumatori Codacons ha chiesto ieri al ministro della Salute. La richiesta, rileva l`associazione in una nota, nasce dalla considerazione di come non vi siano certezze sulle modalità di trasmissione della variante di Creutzfeldt Jakob (vCjd). «Anche il sangue infatti – osserva il Codacons – potrebbe essere a rischio, tanto che alcuni paesi, compreso il nostro, in via cautelativa, hanno bandito il plasma britannico, e di chi è stato per sei mesi in Inghilterra, per le trasfusioni». Anche le tonsille, prosegue il comunicato, «sono parti anatomiche portatrici della malattia». Il Codacons chiede infine al Garante della privacy, Stefano Rodotà, di «sanzionare pesantemente il comportamento di chi, stupidamente, ha arricchito la vicenda di un altro brutto capitolo consentendo solo di aumentare l`audience ai soliti conduttori in cerca di sensazioni forti e casi umani drammatici, e che dovrà versare alle vittime della violazione la somma della multa a titolo di risarcimento danni». Il Codacons afferma ancora che la carne italiana «non è sicura» ed invita i consumatori ad evitare la carne rossa. L`associazione chiede inoltre al ministro Sirchia: «Come può essere sicura oggi la carne se ancora girano le farine animali e esiste la macellazione clandestina?».
Dichiarazioni «irresponsabili e infondate», delle quali verranno valutate eventuali implicazioni penali. Così il ministro delle Politiche agricole, Gianni Alemanno, ha bollato l`invito del Codacons che ha suggerito ai consumatori di evitare la carne rossa italiana. «In un momento delicato come quello attuale – ha dichiarato Alemanno – non è possibile rilasciare dichiarazioni così irresponsabili e infondate che creano solo un ingiustificato allarme sociale». «Ho dato mandato ai consiglieri giuridici del ministero – ha aggiunto Alemanno – per valutare se sussistono gli estremi per un`eventuale denuncia di reato. La fitta rete di controlli e le misure adottate per fronteggiare l`emergenza Bse rendono sicura la carne italiana, come ha detto anche il ministro della Salute, Sirchia».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this