6 Settembre 2019

E i supermercati propongono buoni spesa

SCHOOL starter kit. Una nuova strategia di risparmio studiata dai supermercati, nata per aiutare le famiglie a ridurre il carico economico notevole relativo all’ acquisto dei libri di testo e del materiale di cancelleria necessario per l’ accesso dei figli nelle istituzioni scolastiche. «Rinunciando alle firme – risponde Beatrice Ramazzotti responsabile comunicazione interna Unicoop Tirreno – con meno di venti euro è possibile portare a casa un pacchetto completo di zaino, agenda astucci e molto altro». Molte le iniziative a scopo sociale che si intersecano al fine di poter raggiungere un comune obiettivo, quello di far tornare ad essere l’ istruzione un diritto reale ed accessibile. «Sostegno alla formazione e alla famiglia – continua – attraverso una politica di sconto applicata sul prezzo di copertina dei libri di testo che si riduce, nel caso ad esempio dei libri usati, arrivando ad una spesa che grava sui genitori solo per il 60% del prezzo originario, mentre per i libri nuovi viene in cambio concesso un buono pari al 25% del prezzo di copertina, spendibile per fare acquisti all’ interno del supermercato». «Secondo quanto indicato dal Codacons – dice Stefano Balloni di Conad – mandare un figlio a scuola, incide sul bilancio familiare di settembre da 500 a 1200 euro per singolo studente ed il rincaro medio del materiale scolastico (dal libro agli accessori) 2019 sul 2018 è di circa il 2,5%». Prenotando i libri da Conad si ottengono in cambio buoni spesa pari al 25 per cento del valore del prezzo di copertina da spendere nei supermercati e sono stati circa 2400 gli studenti maremmani che lo scorso anno hanno scelto Conad per l’ acquisto dei loro libri consentendo alle loro famiglie di ricevere complessivamente 120 mila euro di buoni per fare la spesa. E il trend di quet’ anno è in aumento. «Questo tema è molto importante per noi – spiega Paolo degli Innocenti, presidente della società proprietaria dei tre punti vendita cittadini di Conad -. Si tratta di diverse centinaia di euro di risparmio per le famiglie da cui purtroppo oggigiorno molti non possono più prescindere». Prezzi promozionali molto vantaggiosi, politica sociale e servizio alla comunità, un nuovo sostegno alla famiglia e all’ istruzione. Cristina Cherubini.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox