28 Agosto 2006

E domani Milan e Fiorentina chiedono uno sconto alla Camera di conciliazione

Tar sì, no, forse. Dilemma per i bianconeri
E domani Milan e Fiorentina chiedono uno sconto alla Camera di conciliazione

TAR O NON TAR, questo è il dilemma. Dietro l`amletica decisione di ricorrere o meno alla giustizia ordinaria, la Juve sembra essere sempre più sola. A poco sono serviti i messaggi distensivi dei legali bianconeri, pronti ad abbandonare le maniere forti (tribunale amministrativo), in cambio di una chance di ascolto (indulgenza) da parte del Coni. Tutto in stand-by al momento. Con scenari tutt`altro che facili da prefigurare. A meno di smentite, venerdì la Juventus, davanti ai giudici del Tar del Lazio, sferrerà il suo attacco a Federcalcio, Coni, Ministero dello Sport, Messina e Inter. Fino a prova contraria dicevamo. Perché l`ipotesi di una rinuncia a questa extrema ratio, non sarebbe del tutto tramontata. LA SIGNORA pronta a fare un passo indietro? Sì, no, forse. “La decisione di non ricorrere al Tar non spetta a me, ma al cda della società“ ha detto il presidente juventino Giovanni Cobolli Gigli ieri a Napoli per la Coppa Italia. “Con il Governo non vi è stato alcun contatto ? ha ripreso ?. Non devo essere io ad alzare il telefono…“. Poi ha confermato comunque che sono stati avviati dei contatti tra i suoi legali e quelli della Federcalcio, manifestando la disponibilità a trattare una soluzione con il Coni. Le parti potrebbero ritrovarsi alla Camera di conciliazione o per formalizzare un accordo informale o per rimettersi all`arbitrato. Ma resta da vedere quali saranno le posizioni e quanto le parti saranno disposte `sportivamente parlando` a concedere. In sede di giustizia ordinaria, perdonateci il ping pong, il Codacons darà battaglia, sostenendo un gruppo di piccoli azionisti juventini che si presenterà in aula chiedendo un risarcimento alla società bianconera di 260milioni di euro per i danni subìti dal crollo del titolo in borsa e per quelli morali affrontati nella vicenda calciopoli. Chiuso il capitolo Juve, quella che sta per iniziare, sarà una settimana intensa anche alla Camera di conciliazione e arbitrato del Coni. Già domani Milan (ore 11) e Fiorentina (ore 12.30) chiederanno uno sconto sui punti di penalità che sono stati inflitti loro dalla Corte Federale. Martedì prossimo sarà la volta del presidente della Lazio, Claudio Lotito, che spera ? con buone possibilità di ottenerlo ? in uno sconto di 5-6 punti.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox