21 Agosto 2009

E adesso si scommette anche sull’uscita della combinazione

La febbre per le estrazioni milionarie non è soltanto italiana

Negli Usa il Mega Millions oggi metterà in palio 146,9 milioni di euro. Negli States cresce la fiducia degli scommettitori dopo il crollo del Powerball, il concorso più ricco del mondo, che mercoledì ha assegnato la bella cifra di quasi 182 milioni di euro al vincitore con questa combinazione: 14, 24, 31, 43, 51, 27. E anche in Italia il popolo della schedina è sempre più convinto che ormai la combinazione del Superenalotto abbia i giorni contati. Le agenzie di scommesse accettano puntate sull’uscita della sestina vincente. Il no è ancora favorito, dato a 1,20, ma si crede sempre di più nella vincita record: prima il sei vincente era dato a 4,50, adesso la quota è scesa a 3,75. Gli appassionati della statistica sono convinti poi che siano Campania e Lazio le regioni d’Italia con le maggiori probabilità di successo. Grazie alle precedenti vincite: rispettivamente con 15 e 14 vincite di prima categoria. In terza posizione, riporta Agipronews, si piazza invece la Puglia, con nove premi, seguita da Emilia Romagna (8), Lombardia, Piemonte, Veneto e Toscana (6). Le isole, Sardegna e Sicilia, possono contare su 4 vincite a testa, mentre Calabria su 3, Abruzzo e Friuli su 2. Con un solo 6 centrato troviamo invece Basilicata, Umbria e Marche, mentre la vincita di prima categoria in undici anni e mezzo non ha mai premiato Liguria, Molise, Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige. Roma è la città che dal 1997 a oggi ha realizzato più vincite con il sei: ben 11. A seguire Napoli, con 10 vincite, seguita da Bologna in terza posizione con cinque 6. Tra le grandi città, Bari e Milano hanno totalizzato 4 vincite a testa. Tre i 6 centrati a Torino, così come a Sassari.  Nel frattempo il Codacons invita a conservare le ricevute delle giocate. Il 25 agosto il Consiglio di Stato potrebbe dichiarare illegittimo il jackpot senza limiti e gli scommettitori potrebbero farsi rimborsare le giocate. Discorsi che interessano non solo gli italiani, ma anche gli stranieri arrivati nel nostro Paese per tentare la fortuna. Nei giorni scorsi voli charter sono stati organizzati dalla Germania per consentire ai tedeschi di giocare la schedina del Superenalotto. E dalla Serbia in tanti chiedono a parenti e amici residenti in Italia per lavoro di acquistare e giocare per loro delle schedine, mentre in caffè, locali e ristoranti di Belgrado il super-jackpot italiano è divenuto ormai uno dei temi dominanti di conversazione. Anche in Serbia esiste il Lotto, con l’estrazione di sette numeri (su 39) due volte a settimana, il martedì e il venerdì. La schedina vincente si fa attendere da sette settimane e il montepremi e arrivato all’equivalente di 1,8 milioni di euro. Briciole rispetto alle cifre che circolano dall’altra parte dell’Adriatico, in Italia.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox