8 Gennaio 2020

Dura presa di posizione del Codacons sul disagio che vivono i residenti

La presenza di una frana determina il restringimento della carreggiata, con pericolo per la circolazione stradale Nel 1995 per raggiungere Felitto, paese della valle del Calore, da Salerno gli autobus di linea impiegavano circa un’ ora e quaranta minuti, nel 2020 per quella stessa distanza sono necessarie poco più di due ore”. Lo ha affermato il Codacons in una nota in cui è stata denunciata quella che sarebbe la causa dei disagi. “Da oltre 10 anni lungo la strada provinciale 488, nel tratto che da Castel San Lorenzo conduce a Felitto, la presenza di una frana determina il restringimento della carreggiata, con pericolo per la circolazione stradale e deviazione del percorso degli autobus di linea lungo strade interpoderali”. L’ avvocato del Codacons, Pierluigi Morena, ha affermato: “Da un lato una frana ultradecennale che si aggrava col tempo dall’ altra l’ incuria e l’ indifferenza dell’ ente provinciale, una situazione di mala gestio non più tollerabile. Eppure il codice della strada fissa con precisione i poteri e i compiti in capo agli organi proprietari delle strade prescrivendo che gli enti proprietari delle strade debbono garantire la sicurezza e la fluidità della circolazione provvedendo alla manutenzione, alla gestione nonche’ al controllo tecnico dell’ efficienza delle strade e relative pertinenze”. Il Codacons ha fatto partire esposti e diffide.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox