29 Giugno 2010

Doppia fila, multe e polemiche

 Prime contravvenzioni. Il Codacons: «Necessari più parcheggi»

E’ iniziata l’ era delle multe a strascico e il nuovo sistema adottato dal Comune per colpire i maleducati al volante ha fatto subito, in poche ore, 19 vittime solo nel centralissimo asse di via Manzoni e via Turati. Il dispositivo informatico, dotato di telecamera e installato a bordo di venti volanti, fotografa l’ auto in doppia fila o che commette un’ infrazione. «Ogni giorno a Milano – ha affermato il vicesindaco Riccardo De Corato – 90 mila auto sostano in doppia fila e questo è insopportabile». In queste prime settimane l’ amministrazione comunicherà – «come atto di cortesia non dovuto» ha specificato De Corato – le vie dove le volanti testeranno il sistema e i vigili lasceranno sull’ auto un biglietto che avvisa della sanzione. «Il sistema è omologato dal ministero dei Trasporti, dalla prefettura e dal Garante per la privacy» assicura De Corato. Sul sito del Comune le foto come prova delle infrazioni. A fianco dei multati si schiera però il Codacons, l’ associazione a difesa dei consumatori: «Il Comune – spiega – non rispetta gli standard urbanistici, i parcheggi sono la metà rispetto ai veicoli circolanti con la conseguenza che la sosta irregolare è un obbligo». L’ associazione propone, quindi, al Comune di creare posti auto riservati ai genitori degli alunni fuori dalle scuole, alle mamme incinte fuori dalle Asl e agli anziani fuori dalle sedi Inps. Poi di aumentare i posti auto per il carico o lo scarico delle merci «almeno nelle strade piene di negozi». Fatto questo, via alle multe.
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox