18 Dicembre 2020

Donna aggredita dal cane Codacons: «Patentino per le razze pericolose»

Un patentino per razze di cani ritenute pericolose. A chiederlo al Comune è Codacons, dopo l’ultima aggressione da parte di un cane di grossa taglia ad uno più piccolo qualche giorno fa in un area verde alle porte della città. «Un molosso qualche giorno fa ha aggredito la padrona e il suo Jack Russel _ fa sapere l’associazione a difesa dei consumatori pavese _. Il padrone ha fatto poi perdere ogni traccia di sé. Quello che doveva essere un pomeriggio di tranquillità nei boschi del Ticino con il proprio cane per la ragazza si è trasformato in un incubo. Quando è stata aggredita la giovane era nel parcheggio, dove si trova il percorso vita. Da lontano ha visto due ragazzi con un grosso cane senza guinzaglio. Ha deciso di cambiare direzione per evitare di incontrarli, ma li ha incrociati più avanti». Ma già a distanza, spiega Codacons che ha raccolto la segnalazione, ha visto il molosso sull’attenti pronto ad attaccare. quel punto la padrona ha deciso di sollevare il suo piccolo Jack Russell, ma il cane più grande l’ha azzannato lo stesso. La donna ha riportato ferite lievi al mento e a una mano, mentre al cagnolino è andata peggio, visto che le ferite sono cinque e due hanno bisogno del drenaggio due volte al giorno». Il proprietario del molosso, sempre stando a quanto raccolto da Codacons, descritto come un ragazzo poco più che ventenne di un metro e 70 con un po’ di barba, è intervenuto a dire il vero e aprendo le fauci del cane e riuscendo a separarlo dalla sua preda prima di far perdere ogni traccia di sé. Il fatto più grave per quanto riguarda un’aggressione da parte di cani si è verificato quest’anno a Sant’Angelo Lomellina, dove due alani hanno attaccato e ucciso a morsi una pensionata che aiutava a gestire un allevamento. Cani di grossa taglia non semplici da gestire con cui, a quanto pare, la donna aveva già avuto modo di relazionarsi e che non avevano dato problemi in passato. Ma che non avevano esitato a scagliarsi contro di lei e ferirla a morte. «Purtroppo il bilancio è sempre più grave, i casi di aggressione da parte di cani pericolosi aumentano sempre di più _ sottolinea Codacons _. E’ ora che anche a Pavia si adotti lo strumento del patentino per i possessori di razze canine pericolose come accade a Milano già da questo autunno. Ricordiamo che, in casi come questo, la legge prevede che a rispondere sia il proprietario dell’animale

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox