fbpx
21 Novembre 2018

“Donazione del sangue obbligatoria” Ma le associazioni protestano: aberrante

«Lavorerò con il ministro dell’ Istruzione alla donazione volontaria e obbligatoria del sangue nelle scuole. Se becchi i ragazzi a 18 anni poi te li tieni fino a 40 anni». La proposta del ministro dell’ Interno Matteo Salvini, annunciata nel corso di una conferenza stampa al Viminale, ha scatenato le polemiche su più fronti: «Quella del ministro è una provocazione pura e semplice – ha detto il presidente nazionale Avis, Gianpietro Briola – una donazione è tale se convinta, consapevole e volontaria». Per il Centro Nazionale Sangue, che si dice perplesso sull’ idea, la donazione va promossa ma «deve sempre attenere a una motivazione personale di solidarietà». Durissima la reazione del Codacons: «Imporre per legge la donazione del sangue è un atto aberrante, contrario a qualsiasi principio legale, etico e morale e a rischio ricorso nelle sedi di giustizia», ha scritto l’ associazione in una nota.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox