13 Febbraio 2018

Distanze, il Consiglio di Stato boccia il Codacons

BOLZANO Il Consiglio di Stato ribadisce la necessità di una consulenza tecnica per stabilire se il regolamento sulle distanze minime decise dalla Provincia di Bolzano per le sale da gioco determini l’«effetto espulsivo» di tutte le attività legate al settore. È quanto si legge nelle nove ordinanze pubblicate ieri da Palazzo Spada, in cui è stata respinta la richiesta del Codacons di revocare la perizia. Secondo l’ associazione dei consumatori, i dati contenuti nel database «L’ Italia delle Slot» dimostrerebbero che non esiste effetto espulsivo e renderebbe inutile «qualunque altro approfondimento istruttorio». Un punto di vista non condiviso dai giudici. Il Collegio ribadisce «come sia necessaria una approfondita verifica» della situazione, «che soltanto la disposta consulenza tecnica può assicurare». L’ udienza pubblica è stata fissata a giugno.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox