23 Maggio 2008

Disservizi postali: diffida del Codacons

Ormai da troppo tempo la consegna della corrispondenza nella città di Catanzaro avviene in maniera irregolare. È quanto emerge dalle innumerevoli segnalazioni che giungono al Codacons da parecchi mesi e che non cennano a placarsi. “La intollerabile situazione – è detto in un comunicato dell’associazione – sta procurando notevolissimi danni ai cittadini La gente è esasperata ed infuriata in particolare per il tardivo o, come spesso accade, per il mancato recapito delle bollette da pagare. Ciò comporta non solo il rischio, senza alcuna colpa per l’utente, del distacco di forniture essenziali come energia elettrica, linea telefonica nonché fornitura di acqua ovvero di gas-metano, ma anche l’addebito di interessi e delle ingenti spese di distacco e del successivo riallaccio. A ciò si aggiunge la possibile ulteriore insidia dell’inserimento degli inconsapevoli “morosi” in una particolare “lista nera” dei cattivi pagatori che, nonostante la tanto invocata privacy, diverse società continuano a scambiarsi, rifiutando per conseguenza il credito ai malcapitati anche per omessi pagamenti di pochi euro”. Secondo il Codacons, inoltre, “sono sempre più frequenti i casi di cittadini che perdono la possibilità di partecipare a concorsi pubblici per la tardiva ricezione dell’avviso di convocazione. Paradossale, poi, è quanto accaduto ad un giovane precario catanzarese, il quale per la tardiva consegna del telegramma, non ha potuto beneficiare di un incarico di supplenza”. “A causa di tale situazione – conclude il comunicato – il Codacons ha inoltrato una formale diffida alle Poste italiane spa tesa all’immediato riavvio del servizio. In caso contrario preannuncia una azione inibitoria secondo le modalità previste dal “Codice del consumo” ”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox