27 Marzo 2007

DISOCCUPAZIONE Il Codacons lancia l`allarme

SENIGALLIA “ALLARME economia in città, vogliamo parlarne?“. Anche il presidente regionale del Codacons, Corrado Canafoglia intende dire la sua. “I sindacati Cgil, Cisl e Uil – dice l`avvocato Canafoglia – hanno lanciato un giusto grido di allarme: nel territorio senigalliese e nel suo hinterland nel 2006 si sono persi 500 posti di lavoro, con un tasso di disoccupazione all`8%. Il mondo politico, tranne qualche rara eccezione, non sembra interessarsi al problema e quando interviene, magari anche virtuosamente, lo fa per porre rimedio a casi già esplosi, come ad esempio la vicenda `Fruttagel`. Del resto è notorio che alcune aziende hanno trasferito le loro unità produttive nei Comuni limitrofi. Le uniche discussioni sullo sviluppo economico della città riguardano il settore del `mattone`, sempre più nelle mani di lobby ristrette; il risultato è stato di aumentare vertiginosamente e senza alcun motivo i prezzi delle case. A ciò aggiungiamo poi la poco diffusa cultura imprenditoriale: quante aziende ci sono in città con più di 30 dipendenti? E nel turismo molti nostri operatori vedono i loro immobili sotto esecuzione immobiliare o comunque si trovano in forte difficoltà economiche; quindi si perdono posti di lavoro“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox