10 Giugno 2009

DISASTRO AEREO: IL CODACONS CHIEDE ALL’ENAC DI VIETARE ARRIVI E PARTENZE SU TERRITORIO ITALIANO DI AEREI NON DOTATI DI NUOVI SENSORI DI VELOCITA’

    Vietare la partenza e l’arrivo negli aeroporti italiani di aerei di qualsiasi tipologia dotati di sensori di velocità di vecchia generazione, identici a quelli montati sull’Airbus A330 dell’Air France precipitato in mare.
    Questa la richiesta avanzata oggi dal Codacons e dall’ Associazione Utenti del trasporto Aereo, Marittimo e Ferroviario all’Enac, a tutela della sicurezza dei passeggeri.
    "I sospetti in merito alla tragedia aerea sembrano concentrarsi proprio su tali sensori di velocità – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – che in diversi episodi avrebbero determinato anomalie in volo. Mentre sappiamo che sugli Airbus dell’Alitalia le sonde sono già state sostituite con quelle di nuova generazione, non conosciamo la situazione dei velivoli di altre compagnie che operano anche nel nostro paese, trasportando cittadini italiani’.
    "Proprio a tutela degli utenti italiani del trasposto aereo e a garanzia di sicurezza – prosegue Rienzi – chiediamo all’Enac di vietare agli aerei che non dispongono delle nuove sonde il permesso di atterrare e decollare negli scali del nostro paese, almeno fino a che non sarà stata fatta chiarezza in merito all’affidabilità di tali sensori’.

     

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox