fbpx
25 Giugno 2002

Disagi a Fiumicino per un black out

Disagi a Fiumicino per un black out
Notevoli ritardi di tutte le attività dello scalo romano a causa di un guasto tecnico a una cabina di trasformazione. La mancanza di energia elettrica ha creato molti problemi ai passegeri.







ROMA – Grossi disagi a Fiumicino questa mattina a causa di un black out determinato da un guasto tecnico a una cabina di trasformazione. La corrente elettrica è saltata attorno alle 5. 30 in tutto lo scalo aeroportuale, provocando forti disagi per i passeggeri ed enormi complicazioni per gli imbarchi. La luce è poi tornata verso le 9.30 ma per alcune ore lo scalo della Capitale è piombato nel caos.

I controlli per l`accettazione sono stati eseguiti a mano, visto che i sistemi di computer erano tutti saltati. “Qui c`è il delirio – ha detto Italo Mannucci, un avvocato del Codacons, poco prima che la corrente elettrica fosse ristabilita – la gente si lamenta, molte persone anziane si sentono male per il caldo e la mancanza d`aria, e soprattutto nessuno ci ha ancora detto che cosa sia accaduto“.


I condizionatori d`aria si erano infatti spenti, mentre i metal detector erano stati azionati, almeno in un primo momento, grazie alle batterie. Con gli altoparlanti fuori uso, in molti casi gli annunci ai passeggeri “sono stati dati a voce, urlando nelle sale“, ha detto l`avvocato Mannucci. “Ora la situazione è tornata normale, o almeno, noi stiamo lavorando normalmente ed i computer funzionano“ ha detto un funzionario del nucleo di Polizia giudiziaria dell`aeroporto.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox