8 Agosto 2019

Dirigenti neo assunti all’ Asp La formazione diventa un caso

«Perché pagare corsi di formazione ai dirigenti Asp quando esiste ion Italia una Scuola nazionale per l’ amministrazione?». A porsi il quesito è il Codacons che con il vicepresidente Francesco Di Lieto interviene sulla questione facendo anche riferimento ai lavoratori della Cooperativa Multiservizi che da un anno sono senza stipendio: «In questo assordante silenzio in cui si consuma la dignità di decine di famiglie – sostiene Di Lieto – registriamo l’ intervento della senatrice Bianca Laura Granato, che sostenendo la nostra denuncia, ha chiesto formali spiegazioni alla direttrice reggente, Amalia De Luca». In sostanza, spiega Di Lieto, se non si spendessero soldi per una formazione che potrebbe farsi anche gratis si potrebbero pagare i lavoratori. Nel dettaglio dei corsi di formazione, Di Lieto ricostruisce l’ intero iter, partendo dalla delibera del direttore amministrativo dell’ Asp, Elga Rizzo, con la quale l’ anno scorso fu proposto di avviare un percorso formativo per i nuovi dirigenti dei servizi gestione del personale, gestione economico finanziaria e acquisizione beni e servizi. «Cosa buona e giusta» la formazione, afferma il vicepresidente del Codacons. L’ Asp si affida quindi alla “Fondazione Trasparenza di Cosenza” per curare il percorso formativo. «Ebbene – afferma Di Lieto – i corsi di formazione approntati dalla Fondazione sembrano volti più ai Comuni ovvero avere finalità di formazione “politica”. E la certificazione “di rinomata e riconosciuta competenza ed esperienza”, attestata dalle dottoresse Rizzo e De Luca sembrerebbe non trovare conferma». Ma l’ esponente del Codacons aggiunge che la delibera originaria «rimanda ad un successivo atto l’ impegno di spesa che dovrà sostenere l’ Asp verso la Fondazione. E allora, che senso ha una delibera che si trasforma in una dichiarazione d’ intenti? Forse i vertici dell’ Asp, magari dopo aver pagato i lavoratori, avrebbero potuto rivolgersi prima alla Scuola nazionale dell’ amministrazione, sul cui sito è previsto un corso formativo per dirigenti neo assunti. Un vero peccato – aggiunge Di Lieto – visto che il corso della Sna è “a costo zero” per l’ Azienda e che la scadenza è prevista per il prossimo 1° settembre». Una scadenza ancora non arrivata, dunque. Per questo Di Lieto propone un passo indietro all’ Azienda. Critiche alla decisione di affidare a una Fondazionei corsi a pagamento.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox