11 Febbraio 2004

DIFFIDATO IL MINISTRO DELLA SALUTE: DEVE PROCURARE I VACCINI ALLE ASL

INCHIESTA DI “LIBERO“: ESPOSTO ALLA PROCURA DELL`INTESA CONSUMATORI (ADOC, ADUSBEF, CODACONS, FEDERCONSUMATORI) PER LA SCOMPARSA DEI VACCINI OBBLIGATORI SE LE INDUSTRIE PRIVATE NON PRODUCONO PIU` I VACCINI, DEVE PROVVEDERE LO STABILIMENTO CHIMICO FARMACEUTICO MILITARE








A seguito dell`inchiesta del quotidiano “Libero“ sulla scomparsa dei vaccini obbligatori per i neonati, l`Intesa dei Consumatori (Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori) presenterà domani mattina un esposto alle Procure di Milano e di Roma, ipotizzando il reato di omissione d`atti d`ufficio (art. 328 cod. pen.).

L`Intesa dei Consumatori, ai sensi dell`art. 3 comma 5 della legge n. 281/98, ha diffidato il Ministro della Salute, prof. Girolamo Sirchia, affinché, entro 15 giorni, faccia cessare il comportamento lesivo degli interessi dei consumatori e degli utenti e provveda a rifornire le Asl dei vaccini previsti dalla legge.
In relazione alla possibilità di fare i 4 vaccini obbligatori ricorrendo all`esavalente, si precisa che il consumatore deve avere il diritto di scelta e che è illegale “costringere“ le famiglie a sottoporre i figli a vaccini facoltativi, per poter essere in regola. E` invece il Ministro della Salute che ha il dovere giuridico di rendere possibile quanto previsto dalla normativa vigente. Le vie praticabili sono varie. Decida il Ministero se è tecnicamente più facile acquistare questi vaccini all`estero o se è necessario farli produrre dallo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze, purché venga ovviamente dotato dei mezzi economici necessari.



Intesa

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox