17 Gennaio 2020

Diesel vietati anche oggi

i livelli di smog ancora alle stelle. prorogato il divieto di circolazione fino agli euro 6
FERNANDO MAGLIARO … Il tempo continua a virare al bello stabile e il blocco alla circolazione delle auto, compreso quello contestatissimo sui motori diesel euro6, prosegue. Il Campidoglio – incurante delle decine di prese di posizione da parte di esperti contrari al bloc co totale dei motori a gasolio – anche per oggi, venerdì, ha prorogato l’ ordinanza sui provvedimenti per arginare l’ inquinamento dell’ aria. Ma i dati delle centraline dell’ Arpa certificano che, al secondo giorno di stop, la situazione, addirittura, peggiora. Nove centraline su 13 hanno registrato lo sforamento dei limiti di legge (50 microgrammi di PM10 al metro cubo). Picchi in incremento su Tiburtina (da 67 di martedì ai 74 di mercoledì), Preneste (da 57 a 58), Corso Francia (da 52 a 53), Cinecitta’ (da 57 a 66), Cavaliere (da 43 a 45), Fermi (da 55 a 59), Bufalotta (da 53 a 61), Cipro (da 50 a 53), Arenula (da 51 a 55) e Malagrotta (da 46 a 48). I miglioramenti si registrano a Villa Ada, da 51 a 42, e Castel di Guido, da 36 a 35, per altro due zone densamente verdi. Stabile Magna Grecia a 58. Quindi, al di là della loro effettiva efficacia, anche oggi saranno in vigore le solite limitazioni al traf fico veicolare dentro la fascia verde: tutti i diesel, fino agli euro 6, non potranno circolare fra le 7.30 e le 10.30 e dalle 16.30 alle 20.30. Per ciclomotori e motoveicoli euro 0 e 1, vetture a benzina euro 2 il divieto di circolazione va dalle 7.30 alle 20.30 senza interruzione. Il Campidoglio, poi, ricorda che per i diesel euro 1 e2ei motori a benzina euro 1 vige «l’ interdizione completa all’ ingresso nella fascia verde». E, come da prassi, anche i riscaldamenti non possono essere a una temperatura superiore ai 18 gradi. Secondo Arpa questa situazione è destinata a durare almeno per almeno altri due giorni, oltre oggi. Finita al centro delle accuse degli esperti per l’ inutilità del blocco dei diesel di ultima generazione – Aci, , OR Ki11910 0 e+ 2 1111121810 0 1.1 I NI SC IA VERDE._ CNR, Enea, più le interessate Unione Petrolifera e Assogasliquidi – e di un paio di diffide e class action – Assotutela e Codacons – il sindaco di Roma, Virginia Raggi, si difende con un post su face book nel quale afferma che «come amministrazione siamo intervenuti con gli strumenti emergenziali a disposizione: negli orari più trafficati, abbiamo vietato la circolazione alle automobili più inquinanti. È come se avessimo chiesto a una parte dei fumatori di non appesantire ancora di più l’ aria della stanza chiusa». Con i 55te11e che non sapendo più a che santo votarsi, decidono di attaccare Zingaretti: «Il Piano regionale per la qualità dell’ aria è ancora lettera morta».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox