26 Maggio 2019

«Di Maio e Salvini, silenzio elettorale violato»

Un invito a votare M5S camuffato da stucchevoli dichiarazioni d’ amore? Ne sono convinti gli avversari dei pentastellati, che criticano la doppia mossa di Luigi Di Maio e della sua fidanzata Virginia Saba. Lui pubblica su Instagram una foto (qui accanto) in cui è in macchina con lei e scrive: «Questa giornata l’ abbiamo passata insieme, ma tra poco ci separiamo. Stiamo tornando entrambi a casa per fare il nostro dovere: andare a votare». Su Facebook lei posta la stessa foto e un lungo messaggio: «Sono orgogliosa di starti accanto, di vivere da vicino la tua grandezza… le tue competenze, ma soprattutto la tua umiltà e la tua bontà mi rendono felice e fiera di Te…». Poi c’ è Matteo Salvini, che sempre sui social, ieri è intervenuto ripetutamente per ribadire le sue posizioni. Ad esempio: «Difendiamo con le unghie e con i denti i nostri prodotti e le schifezze se le mangino a Bruxelles!». Mentre il direttore della Tgr, Alessandro Casarin, ha chiesto scusa per un servizio sulla criminalità a Napoli andato in onda ieri, in cui parlava il ministro dell’ Interno. Interviene Carlo Calenda con un tweet: «Uno rompe il silenzio elettorale, l’ altro non si accorge di un fallimento che lascia per strada 1.800 persone. Sono i due vicepremier, nessuno dei due ha mai lavorato, nessuno dei due ha capito come ci si comporta nelle istituzioni». E il Codacons presenta una denuncia ad Agcom e Polizia postale: «Partiti e politici di ogni schieramento si sono scatenati su web e social network lanciando messaggi agli elettori».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox