8 Marzo 2005

«Detrarre dalle tasse il costo del Metrebus»

«Detrarre dalle tasse il costo del Metrebus»

La proposta, che riguarderebbe solo i pendolari, presentata dal Codacons alla Regione

Concedere ai pendolari del litorale di detrarre il costo del Metrebus dalla dichiarazione dei redditi. E` la significativa proposta che il Codacons ha ufficialmente inoltrato alla Regione Lazio per ottenere degli sgravi fiscali che allevierebbero notevolmente i bilanci familiari dei pendolari che ogni giorno usufruiscono del trasporto pubblico per arrivare nella capitale.
«Da un rapido calcolo- spiega il coordinatore del Codacons, Angelo Bernabei – si comprende come ogni giorno siano almeno 10.000 i cittadini che partono da Ladispoli e Cerveteri in treno e in pullman per motivi di lavoro e di studio. Considerando che l`abbonamento mensile del Metrebus costa 51 euro, che diventano 63 per chi abita a Santa Marinella, e che in ogni casa sono almeno due i pendolari, appare ovvio che nei bilanci familiari questo costo incide non poco. Alla fine dell`anno un intero stipendio viene speso per il Metrebus. Abbiamo chiesto alla Regione Lazio di verificare l`ipotesi di introdurre la possibilità di detrarre fiscalmente dalla dichiarazione dei redditi le spese sostenute per l`abbonamento. E` una procedura che la stessa legge finanziaria dello Stato prevede possa essere introdotta dagli enti locali. Attendiamo risposte sia dall`attuale esecutivo che eventualmente dalla Giunta che si insedierà dopo le elezioni di aprile, dunque la nostra proposta è rivolta a tutti i candidati alla presidenza».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox