7 Aprile 2008

Degrado Sita, Regione diffidata

Degrado Sita, Regione diffidata
Codacons: Bus sporchi e corse saltate, centinaia di proteste

Autobus sporchi e maleodoranti, corse soppresse e assenza totale di tabelle informative alle fermate. è il coro di proteste degli utenti della linea Sita che collega Salerno a Napoli, raccolto dalla sezione cittadina del Codacons che ha immediatamente provveduto a diffidare sia la società di trasporto che l`ente Regione Campania. Secondo il presidente del Codacons Enrico Marchetti, le denunce dei pendolari salernitani ammontano ad alcune centinaia ed hanno tutte lo stesso contenuto. I mezzi Sita che collegano la nostra città al capoluogo di regione troppo spesso sono sovraffollati, in precarie condizioni igienico-sanitarie e con la presenza a bordo di balordi di ogni tipo. Non sono rari casi di aggressione sia ai viaggiatori che agli stessi autisti, che devono anche tenere a bada spacciatori e tossicodipendenti che utilizzano i bus Sita per spostarsi fino a Napoli per acquistare le dosi di sostanze stupefacenti. Per non parlare degli ambulanti di colore che vengono a rifornirsi di materiale contraffatto di ogni tipo, dai dvd pirata alle grandi griffe taroccate, da rivendere abusivamente in improvvisati banchetti clandestini su corso Vittorio Emanuele. “Quanto versa la regione Campania alla società Sita perché gli utenti siano trattati in questo modo? Esiste un controllo da parte della regione nei confronti di chi percepisce fondi? Vogliamo sapere – ha sottolineato il legale del Codacons Pierluigi Morena – gli esatti importi che la Sita spa percepisce dalla Regione e i controlli che effettivamente la Regione svolge nei confronti della Sita ed è per questo che abbiamo inoltrato un` istanza di accesso e presto le nostre domande avranno risposta“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox