3 Settembre 2018

Degrado a Roma: casa svuotata in via del Torraccio

 

Una intera casa svuotata in strada. Succede in via del Torraccio a Roma, nel quartiere Villa Verde, dove da giorni al bordo della strada staziona un intero salone “arredato” composto da divano, poltrone e mobili vari in legno, accompagnati da un vecchio televisore, da un frigorifero, vestiario, suppellettili e altri oggetti che arredavano la casa di soggetti senza dubbio incivili e selvaggi.

“Uno spettacolo ormai consueto per i cittadini della Capitale, che è disseminata – da un quartiere all’altro, e in particolare nelle sue periferie – di oggetti di ogni tipo, spesso di grandi dimensioni: questo spettacolo indecente immortala i problemi dell’Ama nella raccolta dei rifiuti tanto che i cittadini, in molti casi, non conoscono neppure l’esistenza di un servizio dedicato al ritiro dei rifiuti ingombranti” afferma il Codacons.

L’associazione dei consumatori, per l’episodio di via del Torraccio, chiama in causa quindi l’immobilismo dell’Ama e ricorda ai cittadini che possono aderire a un’azione specifica (https://codacons.it/azione-rifiuti-roma-agisci-la-restituzione-delle-somme-percepite-illegittimamente-dallama/) per chiedere al Comune di Roma e all’Ama stessa la restituzione di quanto versato per la tassa rifiuti ma non dovuto, a causa dei disservizi gravi e protratti nella gestione della raccolta dei rifiuti nella zona di residenza.

“Da giorni i cittadini del quartiere e di via del Torraccio sono costretti ad assistere a questo scempio senza che nessuno intervenga – spiega il presidente Carlo Rienzi –. L’inciviltà di chi ha svuotato la propria casa su una strada è evidente, ma l’amministrazione ha il dovere di intervenire non solo per rimuovere i rifiuti, ma anche per individuare i responsabili del danno creato all’ambiente e ai residenti”.

Per tale motivo il Codacons chiede al Comune di Roma di utilizzare le telecamere di sicurezza ubicate nel quartiere per identificare i soggetti che hanno abbandonato il mobilio in strada, nei confronti dei quali dovranno essere avviate le dovute azioni in sede civile e penale, e di disporre da parte dell’Ama una rimozione immediata dei rifiuti entro e non oltre 24 ore a partire da oggi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox