19 Maggio 2018

Decollano le multe e il Codacons protesta

– PAVIA – «È SENZA DUBBIO più facile, comodo e anche redditizio preferire multare i cittadini piuttosto che incentivare il trasporto pubblico e sviluppare serie politiche di mobilità sostenibile». Ad alzare la voce è il Codacons che critica l’ aumento di multe elevate agli automobilisti indisciplinati. «I cittadini pavesi se ne sono accorti da tempo – prosegue il Codacons -. Il Comune di Pavia, evidentemente a corto di denaro, sta negli ultimi tempi intensificando l’ attività sanzionatoria sulle strade, soprattutto per quanto riguarda i divieti di sosta: ben 15mila multe in tre mesi». Le contravvenzioni scattate da gennaio a marzo sono state 14.981 contro le 8.324 dello stesso periodo dello scorso anno. Ovviamente raddoppiato pure l’ incasso che è stato di 614.221 euro contro i 341.284 del 2017. «UN ATTEGGIAMENTO INACCETTABILE – insiste l’ organizzazione – e invitiamo i cittadini a far sentire la loro voce segnalando alla nostra associazione tutti i casi di abuso da parte dell’ amministrazione comunale a codacons.pavia@gmail.com». Secondo palazzo Mezzabarba, però, il numero maggiore di sanzioni sarebbe legato a un potenziamento dell’ organico della polizia locale. Otto nuovi agenti hanno recentemente indossato la divisa così sono diventati 83 le persone a disposizione del comandante Flaviano Crocco, che in questo modo ha potuto aumentare i controlli sulle strade. Con più occhi pronti a vedere dove vengono abbandonate le auto e che cosa combinano gli automobilisti, sono diminuite (180 in meno) le contravvenzioni effettuate con lo “street control”, la videocamera che dall’ auto della polizia locale fotografa i veicoli in divieto e fa arrivare la sanzione direttamente a casa. M.M.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox