12 Aprile 2007

Debutto amaro Ventura battuta dalla Ferilli

Roma. “Le “Tre scimmiette“ erano state preparate in poco tempo, il mio Sanremo in un mese e mezzo, ora ho avuto tutto il tempo che mi serviva per preparare il mio sbarco su Raiuno. Non ho più scuse“. Assomiglia alle fatidiche ultime parole famose la frase pronunciata da Simona Ventura alla vigilia di “Colpo di genio“, il talent show di Raiuno sull`Italia degli inventori che ha debuttato martedì non andando oltre i 4.405.000 spettatori e uno share del 17,64 per cento. Il pubblico ha preferito a SuperSimo il tv movie di Canale 5 “Due imbroglioni e mezzo“, con Sabrina Ferilli e Claudio Bisio, seguito da 6.949.000 spettatori (26,90 per cento). “Colpo di genio“, dunque, non ha sfondato: invenzioni fantasiose ma poco interessanti e poco ritmo. Una doccia fredda per la conduttrice e Teo Teocoli, come per Raiuno che sull`intrattenimento perde colpi. E dopo le polemiche sulla scelta di adottare per “Colpo di genio“ un nuovo format al posto di quello dei “Cervelloni“, di proprietà dell`azienda e praticamente uguale, il Codacons incalza (“Quanto è costato questo debutto deludente?“) e chiede ai vertici Rai di valutare l`opportunità di sospendere la trasmissione in caso di un secondo flop. Il successo di “Due imbroglioni e mezzo“, intanto, premia anche la Costiera sorrentina, scenario della miniserie Mediaset, e la Film Commission Regione Campania. Dice il presidente Luciano Stella: “Dovevano girarla in Liguria, ma l`abbiamo strappata in extremis con un investimento di 100.000 euro“. La fiction con la Ferilli è solo l`ultimo di una serie di successi girati in Campania, da “Capri“ ad “Assunta Spina“: “La regione può diventare una piccola Hollywood europea, i dati lo dimostrano“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox