fbpx
19 Ottobre 2010

DE CORATO “L’ operazione contro le lucciole made in China dimostra che qui c’ è la centrale”

MILANO – «L’ OPERAZIONE dei carabinieri di Cuneo, che dal Piemonte ha portato a scoprire a Milano la base operativa di un’ organizzazione dedicata allo sfruttamento di prostitute cinesi, dimostra che quello della prostituzione è ormai un business su larga scala, che si muove anche a livello interregionale», dice il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.
«Un business legato a doppio filo alla tratta delle clandestine.
E che dietro questo intervento ci sia un’ organizzazione cinese non stupisce visto che a Milano le lucciole cinesi, quasi inesistenti fino a qualche anno fa, sono ormai le terze per presenze sul territorio dopo nigeriane e romene, particolarmente attive nella zona Farini-Stelvio.
E dominano il mercato low cost negli appartamenti come conferma un’ indagine del Codacons.
Un dato che fa il pari con il fatto che nel capoluogo lombardo i clandestini dall’ Oriente sono un terzo del totale».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox