4 Febbraio 2024

DDL BENEFICENZA, CODACONS: NUOVE MISURE INSUFFICIENTI

 

INTRODURRE NEI LEA LA SOCIALPATIA, DIPENDENZA DAI SOCIAL NETWORK CHE INTERESSA MIGLIAIA DI GIOVANI

Il ddl beneficenza varato dal Governo contiene misure insufficienti a garantire una reale trasparenza in favore degli utenti ed impedire nuovi scandali come il pandoro-gate. Lo afferma il Codacons, che ha tenuto venerdì scorso un incontro online tra esperti del settore e professionisti dei social media per analizzare meglio i provvedimenti annunciati dall’esecutivo.
In particolare il ddl stabilisce l’ambito di applicazione delle norme affermando che esse si applicano alle campagne di beneficenza effettuate nei confronti dei soggetti elencati nell’art. 1 del medesimo decreto: questo elenco tassativo va a ridurre l’ambito di applicazione della legge prestando così il fianco a possibili condotte di aggiramento della legge. Basta infatti inventarsi un campagna di beneficenza in favore di uno dei soggetti non contemplati dalla norma che la legge non è più applicabile – spiega il Codacons – La seconda criticità consiste nel fatto che tale legge si applica solo ai prodotti in vendita e invece andrebbe applicata anche ai servizi. Manca poi una disciplina sulla figura del testimonial/soggetto che pubblicizza il prodotto, e che può non essere parte attiva della beneficenza: in tal senso andrebbe specificato il suo ruolo.
In caso di violazione degli obblighi, le sanzioni amministrative pecuniarie vanno da 5.000 a 50.000 euro, multe che appaiono decisamente irrisorie. Infine, è stata eliminata la sanzione più grave, quella relativa all’interdizione dell’attività, che era stata inizialmente prevista in caso di reiterazione della violazione.
Dall’incontro online realizzato dal Codacons, inoltre, è emersa la richiesta al Governo di inserire nei Lea, ossia le prestazioni che il Servizio sanitario nazionale (SSN) è tenuto a fornire a tutti i cittadini, la “socialpatia”, ossia la dipendenza da social network, vera e propria patologia che interessa un numero sempre crescente di giovani italiani.

 

Attività finanziata dal MIMIT- Art. 148 L. 388/2000- D.m. 6/05/2022 art. 5

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this