2 Agosto 2001

Danni da fumo: possono essere risarciti

Danni da fumo: possono essere risarciti

La corte di appello di Roma ha disposto una consulenza per accertare il nesso tra l`uso di sigarette e la morte per tumore di un fumatore, aprendo la strada ad un possibile risarcimento. Una svolta rivoluzionaria.

ROMA – Potrebbe essere una sentenza rivoluzionaria, almeno in Italia. Per la prima volta una corte giudiziaria ipotizza plausibile il risarcimento ai familiari di una persona morta a causa del fumo. La corte di appello di Roma ha infatti ordinato una consulenza tecnica per stabilire un rapporto di causa-effetto tra il vizio della sigaretta e la morte per tumore ai polmoni di un accanito fumatore.


Il caso, seguito dai legali del Codacons, riguarda un signore romano morto nel ?96. Da allora i familiari hanno iniziato una dura battaglia legale per avere un risarcimento per danni da fumo da parte dell`Ente Tabacchi Italiani. Impresa non facile visto che l?ordinamento italiano esclude un nesso causale tra fumo e malattie derivate sulla base del principio della libera scelta del fumatore. Ed infatti fino ad oggi il risarcimento era stato sempre, puntualmente negato. Ma da oggi le cose potrebbero cambiare. In realtà l?ordinanza della corte romana non ha dato il via al risarcimento, ma, disponendo per un accertamento del nesso causale tra fumo e tumori, lo rende nei fatti possibile.


Come spiega il legale della famiglia coinvolta nel caso, Marco Romadori, ?con questa ordinanza si ammette implicitamente la risarcibilità del danno nel caso venga trovato il rapporto causa-effetto. E? questa la novità rivoluzionaria in giurisprudenza?.

    Aree Tematiche:
  • FUMO
Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox